Cronaca
Commenta

Operaio edile "pestato" da ex
datore di lavoro: due denunciati

Una controversia per motivi economici tra operaio e datore di lavoro ha portato a due denunce a carico di altrettante persone da parte dei carabinieri  della stazione di Soncino. I denunciati sono un 29enne di nazionalità kosovara e un 24enne albanese; i reati a loro carico: lesioni personali aggravate, danneggiamento e minaccia.

I due, operai edili residenti nella provincia di Brescia, lo scorso 25 giugno avevano fermato l’auto a bordo della quale viaggiava un 33enne albanese, anch’egli operaio edile. Dopo aver danneggiato il mezzo sul quale viaggiava, avevano aggredito l’uomo colpendolo ripetutamente con calci, pugni e bastoni fino a procurargli la rottura di tibia, perone e di due costole, ferite per le quali aveva riportato una prognosi di 35 giorni.

Una vera e propria spedizione punitiva: infatti, stando a quanto riscontrato dai carabinieri, la vittima stava da qualche tempo reclamando il pagamento di un credito di lavoro a uno dei due aggressori, per il quale aveva prestato la propria mano d’opera.

© Riproduzione riservata
Commenti