Cultura
Commenta

Piano estate, al Torriani laboratori
sull'industria cremonese

Nell’ambito del Piano per l’estate voluto dal Ministro Bianchi per consentire a studentesse e studenti di recuperare socialità e rafforzare gli apprendimenti l’IIS Torriani ha organizzato una serie di attività. Una si è appena conclusa e ha visto protagonisti i ragazzi della 4BMMT dell’APC con i proff. Bonali, Di Primio e Lenzi: per il il progetto “A caccia della Storia dell’industria cremonese”, hanno svolto un laboratorio per scoprire le tappe più importanti della storia dell’industria e dell’economia nel territorio della città di Cremona.

Hanno potuto fare visite guidate attraverso un percorso di formazione storica sullo sviluppo della tecnologia e della meccanizzazione locali, arricchito da considerazioni sul rapporto fra la vecchia collocazione delle remote strutture industriali (la riscoperta) ed il il loro riutilizzo, nonché la nuova destinazione nel tessuto urbano della nostra città.

Nelle cinque giornate del laboratorio i ragazzi hanno visitato la vecchia area Ex Fornaci Eredi Frazzi, il nuovo Porto Fluviale, il Museo di storia della civiltà contadina (Sviluppo tecnologico agricolo), la Stazione ferroviaria F.S. con annesso museo, l’esterno della S.A.I.N. (ex Nastrificio Alquati), e l’esterno della ditta Pietro Negroni, infine la Torrefazione Super Moka di via XX Settembre e il Palazzo Fraganeschi per conoscere le tappe evolutive dell’originaria scuola d’arte.

Le prossime attività del Torriani prevedono tra fine luglio e la metà di agosto un Cineforum con Aperimovie sulle tematiche ambientali dal titolo La sfida di Gaia, un laboratorio di lettura di Manga in inglese in 5 puntate e tre escursioni in bicicletta con laboratorio di videomaking. Dunque “fare scuola d’estate si può”, afferma il prof. Nicola Salti referente della varie iniziative.

© Riproduzione riservata
Commenti