Cronaca
Commenta

Visite ai parenti in ospedale,
si lavora per riapertura

Le direttive ci sono e potenzialmente dal 6 agosto per chi è dotato di green pass c’è il via libera alle visite ai parenti in ospedale. Ma tra il dire e il fare, ci sono di mezzo tutta una serie di questioni organizzative che devono essere messe a punto. E’ a questo che sta lavorando la direzione strategica dell’Asst di Cremona, che alla luce degli input contenuti nel nuovo decreto e delle conseguenti direttive di Regione Lombardia si sta organizzando per riuscire a riaprire le porte dell’ospedale.

Dalla Regione sono giunte infatti nei giorni scorsi le indicazioni per riammettere i visitatori, con alcune restrizioni: potrà essere ammesso un solo visitatore per paziente, che potrà fermarsi per un tempo massimo di 45 minuti. Chi si presenta dovrà esibire il green pass e un documento di identità. Naturalmente dovranno invece rimanere off limits tutti i reparti Covid.

Ma se in diverse province lombarde si è già partiti, a Cremona si procede con cautela, e per il momento rimane in vigore la possibilità di accesso solo in caso di pazienti in condizione di particolare fragilità, a discrezione dei direttori dei singoli reparti. Con la speranza di arrivare presto ad una riapertura più ampia, in modo da consentire a chi è ricoverato di avere il conforto dei propri cari. lb

© Riproduzione riservata
Commenti