Cultura
Commenta

Al Ponchielli "Romeo e Giulietta
Una canzone d'amore"

Non una coppia di adolescenti, ma due attori anziani e una vicenda che si concentra esclusivamente su di loro. Romeo e Giulietta. Una canzone d’amore, co-produzione del Teatro Stabile di Bolzano, Teatro Stabile del Veneto e Babilonia Teatri, in scena al Teatro Ponchielli martedì 21 settembre (ore 20.00), inquadra il grande classico shakespeariano con un radicale ribaltamento di prospettiva e rende protagonista assoluta dello spettacolo una coppia inossidabile, a teatro e nella vita: Ugo Pagliai e Paola Gassman.

Le scene in cui Romeo e Giulietta si incontrano e dialogano, isolate dal resto del testo, “assurgono a icone di un amore totale e impossibile”. Il fatto che a pronunciarle siano due attori che nella vita sono una coppia da più di cinquant’anni “le rende ancora più commoventi e profonde”. I continui riferimenti “alla morte, alla fine, alla notte e alla tomba di cui Shakespeare punteggia l’intero testo assumono qui una veridicità che sconvolge ed emoziona”. L’età di Romeo e Giulietta cambia, ma il binomio Amore e Morte su cui si basa il capolavoro rimane invariato.

© Riproduzione riservata
Commenti