Cronaca
Commenta

DonoDay Cattolica, mercoledì
a S.Monica lezione con il vescovo

Torna il #DonoDay dell’Università Cattolica del S. Cuore con l’edizione 2021 che parte ambiziosa, allargandosi sul territorio di Piacenza e Cremona e ampliandosi nel tempo: l’avvio nella mattinata del 4 ottobre a Piacenza con il presidente della Nazionale italiana cantanti Enrico Ruggeri che racconterà agli studenti l’impegno costante dell’associazione per la solidarietà, con particolare riferimento alle Partite del cuore, e si chiuderà l’8 ottobre con un contributo su l’economia del dono curato da Stefano Zamagni, presidente della Pontificia Accademia delle Scienze sociali.

La settimana sarà arricchita da oltre trenta incontri tra Cremona e Piacenza, in cui docenti e testimonial declineranno il tema del donare sotto il profilo formativo, giuridico ed economico.

Mercoledì 6 ottobre ad aprire la giornata nel campus di S. Monica sarà, alle 8.30, l’intervento del vescovo Antonio Napolioni su “Il valore del “dono” una traiettoria di vita”, cui seguirà l’allestimento dei desk informativi di Avis, Centro di servizio per il volontariato e Consorzio Sol.co, proseguendo quindi nel pomeriggio con la dedica degli alberi del Campus ai corsi di laurea, alla presenza dei presidi di facoltà Anna Maria Fellegara e Marco Trevisan.

Fortemente voluta dalle tre facoltà della sede, l’evento rappresenta un’occasione preziosa «per riflettere sul dono come una componente importante del vivere contemporaneo – sottolineano i presidi del campus, che hanno aperto la settimana nella mattinata di lunedì 4 ottobre in Auditorium Mazzocchi -. La riflessione teorica da già tempo considera, accanto all’economia di mercato e allo Stato, anche il ruolo dell’economia civile e quindi del volontariato, del terzo settore e di tutte quelle attività che non sono spinte primariamente dall’erogazione di beni pubblici o dal raggiungimento di certi livelli di profitto, ma proprio dal benessere collettivo, dalle relazioni tra le persone, dalla solidarietà».

Nata per stimolare negli studenti dell’Università Cattolica di Piacenza e Cremona e in tutta la comunità universitaria una riflessione continua sui valori della solidarietà e della fraternità, ambisce, anche attraverso la stretta collaborazione con le associazioni di volontariato che operano sui territori, a far luce su alcune possibili declinazioni con cui il dono può manifestarsi.

Il ciclo di appuntamenti proposti dall’Università Cattolica di Piacenza, si inseriscono nell’iniziativa nazionale promossa dall’Istituto Italiano della Donazione (IID), che ha fortemente voluto una giornata nazionale dedicata a chi fa del dono una pratica quotidiana. Una riflessione ancora più necessaria oggi che siamo tutti chiamati ad affrontare con generosità e spirito solidale la prova dell’era post Covid.

© Riproduzione riservata
Commenti