Eventi
Commenta

Centro studi Ponchielli, molti
nuovi progetti in cantiere

Il terzo concerto di Casa Ponchielli

Prosegue Casa Ponchielli, rassegna promossa dal Centro Studi Amilcare Ponchielli in sinergia con il teatro di Cremona, che ieri sera ha portato in scena nel Ridotto “Il fascino strumentale dell’800” con i musicisti Antonio Amenduni al flauto e Gianluca Montaruli al violoncello, artisti che hanno ammaliato il pubblico. In programma le variazioni firmate da François Borne su ‘Habanera’, fra le arie più famose della ‘Carmen’ di Bizet, poi ‘Là ci darem la mano’, dal ‘Don Giovanni’ di Mozart nella versione di Saverio Mercadante e naturalmente le note del compositore di Paderno cui la rassegna concertistica è dedicata.

Con l’occasione il presidente del Centro Studi, il professor Pietro Zappalà, ha illustrato i progetti dell’Associazione, come la riscoperta e pubblicazione di opere inedite di Ponchielli: la prima è uscita durante l’estate, Le tre Parche, Notturno a tre voci Op. 279, ma già ulteriori titoli sono in cantiere. Mentre la rassegna Casa Ponchielli proseguirà il 24 ottobre il 13 novembre, dettagli dei concerti e modalità di prenotazione sono disponibili sul sito web del Centro Studi Amilcare Ponchielli.

Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti