Cronaca
Commenta

Domenica alle 18 in Cattedrale
il conferimento dei Ministeri

Domenica 24 ottobre, durante la Messa delle 18 in Cattedrale, il vescovo Antonio Napolioni conferirà il ministero del Lettorato e dell’Accolitato a otto studenti di Teologia del Seminario diocesano. La celebrazione sarà proposta in diretta streaming sul portale e i canali social diocesani.

Lettorato e Accolitato sono ministeri laicali che affidano a chi li riceve una particolare responsabilità in ordine alla proclamazione della Parola di Dio e alla dimensione comunionale e caritativa dell’impegno nella comunità. Durante la celebrazioni queste due dimensioni sono sottolineate in modo particolare da un gesto che ognuno compirà, individualmente, davanti al Vescovo e che sottolinea sia il carattere personale dell’impegno che ogni singolo si assume, ma anche l’apertura a alla comunità e alla Chiesa per la presenza del Vescovo e la dimensione comunitaria della celebrazione all’interno della quale si svolge questa consegna.

Al futuri lettori sarà consegnata una Bibbia dal Vescovo, “strumento” essenziale per approfondire la conoscenza della Parola di Dio. Il lettore è, infatti, colui che proclama la parola di Dio, a lui è affidata. Chi riceve questo ministero è chiamato in modo particolare a formarsi e, soprattutto, farsi formare, lui per primo, dalla parola di Dio. I futuri lettori sono: Alberto Fà della parrocchia di S. Bassiano vescovo in Pizzighettone, Valerio Lazzari della parrocchia di S. Pietro apostolo in Vicomoscano e Giuseppe Valerio della parrocchia di S. Martino in Spinadesco.

Ai futuri accoliti, invece, sarà consegnata una patena contenente il pane che sarà consacrato durante la liturgia eucaristica. Questa consegna sottolinea come l’accolito sia colui che si occupa di custodire i vasi sacri e di distribuire la Comunione. Egli è, quindi, ministro straordinario della comunione. Un altro aspetto fondamentale che viene conferito con questo ministero è quello della carità che deve acquisire una rilevanza sempre maggiore nella vita e nell’impegno all’interno della comunità da parte dell’accolito. I futuri accoliti sono Andrea Bani della parrocchia di S. Vittore martire in Agnadello, Claudio Mario Bressani della parrocchia dei Ss. Fermo e Rustico martiri in Caravaggio, Alex Malfasi della parrocchia di Ss. Filippo e Giacomo in Castelleone, Jacopo Mariotti della parrocchia di Cristo Re in Cremona e Paolo Zuppelli della parrocchia di S. Benedetto abate in Trigolo.

© Riproduzione riservata
Commenti