Cronaca
Commenta

Ha aperto il mercatone cinese in
via Eridano: la tangenziale "scoppia"

Ha inaugurato oggi, 9 novembre, il nuovo grande magazzino cinese in via Eridano, tra le due corsie della tangenziale urbana, occupando gli spazi della ex concessionaria Bossoni. Un ingresso già annunciato, che da oggi diventa concreto, con tanto di palloncini colorati ad attirare l’attenzione, in una zona di grande traffico, dove il limite dei 50 all’ora viene regolarmente superato da molti. H&Y, la sigla di questa nuova attività che propone di tutto, dall’abbigliamento ai casalinghi, come nella consuetudine di tanti grandi magazzini cinesi.

Il punto è la pericolosità, già ora,  dello svincolo su cui è andato ad insediarsi, con un prevedibile aumento di traffico in aggiunta a quello in uscita dall’area commerciale attigua, quella di Maury’s. E poco più in là, il grande piazzale un tempo destinato alle autobotti Tamoil, ora quasi del tutto deserto, anch’esso a destinazione commerciale.

Per la tangenziale urbana, è pronto il progetto di messa in sicurezza che si avvarrà anche di un finanziamento regionale pari a oltre 1,8 milioni di euro. Non è mai stato presentato  nel dettaglio, ma prevede la posa di barriere di sicurezza e interventi all’incrocio di via Trebbia/Monviso, non distante dall’area commerciale, teatro di numerosi e anche gravi incidenti.

Rischio di intasamento ancora più complicato, quello che potrebbe verificarsi poco più a nord, tra via Castelleone e via Seminario, dove è ormai pronto a trasferirsi il Lidl e dove si stanno riempiendo tutti gli spazi commerciali dell’ex Armaguerra. Per non parlare della possibilità, per ora tramontata, di un centro commerciale sull’area Maschio (attualmente a destinazione produttiva).

© Riproduzione riservata
Commenti