Cronaca
Commenta

Presentato il primo corso
post-diploma Its in meccatronica

e iscrizioni sono aperte e per gli studenti della provincia di Cremona rappresenta una nuova opportunità: presentato, a Crema, il primo ITS post-diploma organizzato in ambito meccatronico, per il settore manifatturiero. Un corso biennale che risponde alle esigenze specifiche delle aziende del territorio che hanno bisogno di competenze qualificate.

Il corso, promosso dalla Fondazione ITS Nuove Tecnologie per il Made in Italy e finanziato da Regione Lombardia, ha coinvolto molte aziende del territorio che hanno dato la disponibilità per le lezioni di tirocinio e di laboratorio. La specificità di questo corso, un unicum nella pv di Cremona, consiste in 2000 ore di formazione di cui 880 da svolgere in azienda e 1120 in aula ma con un ‘impronta formativa pratica e laboratoriale.

Un corso che mira a ridurre la distanza tra mondo del lavoro e formazione scolastica creando competenze trasversali di cui il mercato ha bisogno.

“Una volta ottenuto il diploma- ha esordito Paola Orini, dirigente dell’ IIS Galilei, ente capofila del progetto della Fondazione – agli studenti si profilavano due possibilità: o l’ università o il lavoro. Questo corso rappresenta una terza via: forma in determinati settori in cui c’è richiesta di manodopera altamente specializzata che permetterà di entrare piu’ facilmente nel mondo del lavoro”.

Per il presidente del Consiglio Comunale Gianluca Giossi, intervenuto in rappresentanza del Comune- la strada che ha imboccato l ‘amministrazione è quella di dare supporto a questi corsi voluti dalle aziende stesse. Prima con il corso ITS in Cosmesi, adesso con questo in ambito meccatronico, il nostro obbiettivo è quello di ampliare sul territorio questo tipo di offerta formativa in sinergia con le aziende”.

Per il sindaco di Offanengo Gianni Rossoni – questo corso rappresenta un ‘importante opportunità per gli studenti del territorio. Il percorso formativo tecnico non è meno qualificante di quello umanistico, questo dobbiamo dire alle famiglie. C’è fame di competenze di questo tipo nelle aziende. La scuola deve essere classificata per la capacità di offrire competenze che incrociano le esigenze del mondo del lavoro. I crediti formativi sono, inoltre, riconosciuti a livello universitario. In futuro l’Università di via Bramante, a Crema, potrebbe diventare la cittadella della formazione terziaria-.

“Siamo in presenza di una disoccupazione giovanile molto alta – è intervenuta da remoto il Segretario Generale della Camera di Commercio di Cremona, Maria Grazia Cappelli – contemporaneamente assistiamo a carenza di persone qualificate delle nostre imprese.

Dalle nostre indagini camerali a ottobre 2021, il 41 % delle aziende del territorio hanno evidenziato difficoltà a trovare profili adeguati. La Camera di Commercio è vicina alla Fondazione così come è stata vicina all’ITS cosmesi di Crema”.

Lancia un appello alle famiglie il Presidente della Fondazione ITS Nuove Tecnologie per il made in Italy Corrado La Forgia: “ Abbiamo bisogno di manodopera ma soprattutto di testadopera.

La meccatronica, unione di elettronica, informatica e meccanica è un ‘esigenza specifica del territorio. Le competenze trasversali in questo ambito sono sempre piu’ richieste e diventeranno sempre piu’ importanti. Il corso ITS chiude le iscrizioni a gennaio. Le famiglie devono conoscere questa opportunità: un ponte che va dalle scuole alle imprese, due anni in cui è possibile riqualificarsi”.

La presentazione dell’ ITS in meccatronica si è conclusa con le testimonianza di due aziende che necessitano di questo tipo di figure professionali: Elder Dolci di Bettinelli F.LLI e Claudio Aiolfi di Officine Aiolfi che hanno auspicato una collaborazione sempre piu’ stringente tra scuole e aziende.

Sabrina Grilli

© Riproduzione riservata
Commenti