Cronaca
Commenta

Caso Ponchielli, Forza Italia: Rurale
si dimetta; onori pubblici a Cauzzi

Sulla vicenda Cauzzi tornano anche i consiglieri di F0rza Italia e Viva Cremona, che arrivano a chiedere le dimissioni di chi presentò l’esposto per presunto abuso d’ufficio e il conferimento di una benemerenza per l’ex sovrintendente. Lo fanno in una lettera aperta al sindaco Galimberti, che ieri si era limitato a uno stringato commento di congratulazioni per il non luogo a procedere nei confronti del’infagata.

Sig. Sindaco di Cremona,
la vicenda della sostituzione della Sovrintendente del Teatro Ponchielli ha rappresentato una delle pagine più sgradevoli della vita politica e culturale della nostra città, e l’archiviazione della vicenda giudiziaria restituisce la giusta onorabilità ad Angela Cauzzi e all’Ente che ha diretto con dedizione ed impegno per 30 anni. Siamo felici di questo epilogo positivo.
La buona notizia di ieri fa riemergere però con maggiore forza la Sua personale responsabilità politica di Presidente della Fondazione Ponchielli nell’aver gestito in modo arrogante, e nel contempo maldestro, un avvicendamento che ha voluto imporre generando divisioni e malcontento nelle istituzioni e nella città, sofferenza personale alla Dott.ssa Cauzzi e un grave danno d’immagine al Teatro e a Cremona.
Hanno il sapore amaro dell’ipocrisia le scarne parole di circostanza da Lei pronunciate a commento di quanto accaduto.
Crediamo sia giunto il momento delle scuse pubbliche.
Le sue scuse dovrebbero essere formulate innanzitutto alla Dott.ssa Cauzzi, ai componenti del Consiglio di Amministrazione del Teatro Ponchielli che a causa delle sue forzature si sono dimessi, al collegio dei revisori dei conti, ai soci del Teatro che hanno sostenuto per anni la cultura nella nostra città con le proprie risorse e che Lei ha maltrattato imponendo la sua volontà. Dovrebbe scusarsi anche con i cittadini cremonesi per aver, con le sue azioni, danneggiato l’immagine prestigiosa del nostro Teatro Ponchielli.
È anche tempo che il Comune di Cremona riconosca ufficialmente l’impegno e il merito di Angela Cauzzi per il Teatro Ponchielli e per la vita culturale della nostra città. Perché questo possa accadere in tempi ragionevolmente brevi Le anticipiamo che intendiamo proporre al Consiglio Comunale di Cremona di riconoscere all’ex Sovrintendente una benemerenza cittadina. A breve presenteremo un ordine del giorno contenente questo indirizzo.
Da ultimo ci auguriamo che l’autore dell’esposto abbia la sensibilità di dimettersi dai ruoli che ancora riveste nelle istituzioni culturali della nostra città. In virtù dell’amicizia da Lei rivendicata con gli attori principali di questa vicenda e come rappresentante del Comune di Cremona nel Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Monterverdi, Le chiediamo di farsi parte attiva perché tale avvicendamento si possa concretizzare prima della scadenza naturale del mandato.
Si tratta di poche ma concrete azioni che possono iniziare a rimarginare le ferite da Lei provocate alle persone e alle istituzioni cremonesi.

Carlo Malvezzi – FI
Federico Fasani – FI
Saverio Simi – FI
Maria Vittoria Ceraso – Viva Cremona

© Riproduzione riservata
Commenti