Cronaca
Commenta

Da Kiev a Cremona
nel segno della musica

Sabato la sua voce è risuonata in piazza del Comune quando ha cantato l’inno dell’Ucraina come gesto simbolico per invocare la pace: è Tetiana Petriv, soprano originaria di Kiev che si è trasferita lo scorso autunno a Cremona per studiare canto lirico al Conservatorio Monteverdi. Sta imparando la lingua italiana e si trova bene in città, dove ha stretto amicizie e si fermerà per almeno un triennio.

Vive con apprensione quanto sta accadendo in Ucraina, quando è partita non poteva certo immaginare che sarebbe scoppiata una guerra. La madre l’ha appena raggiunta a Cremona, ma gli altri affetti sono ancora a Kiev. La musica è il suo modo per esprimere vicinanza alla popolazione e non perdere la speranza. Il 24 marzo parteciperà al concerto per sostenere l’Ucraina organizzato da Nadiya Petrenko insieme con altri artisti al teatro Filodrammatici.

Il servizio di Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti