Cronaca
Commenta

In ospedale tre nuovi ambulatori
di chirurgia super-specialistica

I dottori Celotti, Ranieri, Confalonieri

All’Ospedale di Cremona sono attivi tre nuovi ambulatori specialistici di chirurgia, dedicati rispettivamente al trattamento delle patologie neoplastiche, colo-proctologiche e della parete addominale. Gestiti dai chirurghi specialisti dell’U.O. di Chirurgia (diretta da Gian Luca Baiocchi) sono rivolti a pazienti adulti e pediatrici.
L’approccio ambulatoriale della chirurgia è multidisciplinare e si svolge in collaborazione con i medici di medicina generale, a garanzia di una presa in carico completa del paziente, con diagnosi precise e terapie mirate stabilite in base alla patologia e alle necessità rilevate nel singolo caso.

L’ambulatorio di colo-proctologia, sotto la responsabilità del dottor Valerio Ranieri, si occupa delle patologie della parte terminale del tubo digerente: colon, retto e ano. Tra le più trattate rientrano la patologia emorroidaria, ragadi, ascessi e fistole anali e patologie funzionali. A ciò si aggiunge il trattamento dei tumori e di patologie infiammatorie croniche e diverticolari. Ove possibile, si propongono approcci chirurgici mininvasivi e con tecnica laparoscopica.

L’ambulatorio è aperto a pazienti adulti e pediatrici con patologia colo-proctologica. La diagnosi viene formulata dopo una visita chirurgica e proctologica completa. Gli interventi chirurgici si svolgono presso le sale operatorie dell’ASST di Cremona; se di tipo ambulatoriale, al sesto piano (day surgery). Il follow-up sarà seguito dagli stessi medici che hanno effettuato la prima visita.

Questo spazio è gestito da specialisti dedicati a questa particolare e delicata ultra-specializzazione della chirurgia generale. L’obiettivo è promuovere la collaborazione già instaurata con i medici di medicina generale, per garantire alla popolazione un servizio di altissimo profilo con diagnosi precise e terapie adeguate alla cura di patologie molto frequenti, assicurando la presa in carico per tutto il percorso diagnostico, terapeutico e di follow-up.
Per accedere – Occorre essere in possesso della prescrizione del medico di base. Si può prenotare tramite numero verde (800 638 638 da telefono fisso) dal lunedì al sabato ore 8-20 o tramite il CUP (0372 070040) dal lunedì al venerdì ore 9-16.
L’ambulatorio è attivo tutti martedì pomeriggio dalle ore 15 alle ore 17:30. Il mercoledì mattina dalle ore 08:30 alle ore 12:30.

L’ambulatorio di patologie neoplastiche benighe e maligne, coordinato dal dottor Andrea Celotti, tratta le patologie del fegato, pancreas, vie biliari, esofago e stomaco. Si occupa della presa in carico dei pazienti con patologie neoplastiche, benigne e funzionali, epatobilio-pancreatiche e dell’apparato digerente superiore.

E’ rivolto a pazienti la cui problematica clinica potrebbe prevedere un trattamento chirurgico, nell’ottica di una presa in carico multispecialistica. L’iter chirurgico viene condiviso all’interno del gruppo multidisciplinare dell’ospedale (oncologo-gastroenterologo-fisiatra-nutrizionista-anestesista-radiologo-radioterapista). Presso tale ambulatorio verranno poi eseguite le visite di controllo post-chirurgiche e il relativo follow-up.

Nell’ospedale sono infatti attivi gruppi multidisciplinari basati sulla costante interazione tra i vari specialisti (oncologi, radiologi, radioterapisti, endoscopisti, anatomo patologi) per garantire la migliore possibilità di cura. Il paziente e il curante avranno la possibilità di interagire e comunicare con il personale medico in ogni momento via e-mail.

La creazione di un ambulatorio specialistico garantisce ai pazienti il vantaggio di un percorso di diagnosi e cura più rapido e specifico. L’obiettivo è creare una completa sinergia tra paziente, ospedale e medici di medicina generale, in modo da pianificare insieme l’iter diagnostico-terapeutico di ogni assistito. In particolare, per i pazienti più fragili è previsto un percorso di riabilitazione preoperatoria. L’ambulatorio punta ad essere un modello di collaborazione con il territorio, divenendo riferimento per la popolazione e i medici di famiglia nella gestione di queste complesse patologie.

Per accedere – Occorre essere in possesso della prescrizione del medico di base. Si può prenotare tramite numero verde (800 638 638 da telefono fisso) dal lunedì al sabato ore 8-20 o tramite il CUP (0372 070040) dal lunedì al venerdì ore 9-16.
L’ambulatorio è attivo i giovedì, ogni 15 giorni dalle 16.30 alle 17.30, e può essere attivato anche in caso di urgenza, in accordo con il medico curante.

All’ambulatorio di chirurgia della parete addominale, diretto dal dottor Marco Guido Confalonieri, afferiscono tutte le tipologie di ernie della parete addominale, i laparoceli (ernie sviluppate su una cicatrice chirurgica) e la diastasi dei retti, cioè l’allontanamento fra loro dei muscoli retti dell’addome, tipica delle donne dopo la gravidanza.
Si rivolge ai pazienti che sospettano una patologia della parete addominale. La patologia erniaria è estremamente diffusa: l’intervento per ernia inguinale è il più eseguito al mondo.

La chirurgia della parete addominale è una chirurgia “sartoriale” cioè fatta su misura per il paziente. Esistono molteplici tipologie di intervento chirurgico per la stessa patologia: la scelta viene fatta valutando diversi fattori fino a definire la metodologia più adatta a quel tipo di paziente e alle sue caratteristiche, con la possibilità di optare per una chirurgia mininvasiva.
Lo scopo è quello di offrire il miglior servizio possibile ai pazienti del territorio afferente alla Asst di Cremona.

Per accedere – Occorre essere in possesso della prescrizione del medico di base. Si può prenotare tramite numero verde (800 638 638 da telefono fisso) dal lunedì al sabato ore 8-20 o tramite il CUP (0372 070040) dal lunedì al venerdì ore 9-16.
L’ambulatorio si svolge nel pomeriggio di martedì a cadenza quindicinale.

© Riproduzione riservata
Commenti