Ambiente
Commenta

Auto ibride ed elettriche, nel 2021
a Cremona +67,9% rispetto al 2020

Ma i numeri assoluti restano ancora bassi. Le vetture "green" valgono il 3,4% del totale del parco circolante

Dopo il decreto per mitigare l’aumento del prezzo dei carburanti e quello sugli incentivi all’acquisto di auto, la scelta dell’alimentazione diventa sempre più importante. Ibride, elettriche, ma anche le alimentazioni tradizionali nuove e usate di nuova generazione, possono perlomeno contribuire a contenere i consumi. Ma qual è la fotografia in Italia e sul nostro territorio?

Le vendite di auto ibride ed elettriche stanno crescendo sensibilmente, tanto da rappresentare nei primi due mesi dell’anno ben il 41,2% sul totale di auto nuove (al netto del noleggio). Inoltre, nel 2021 il parco auto circolante di auto ibride ed elettriche in Lombardia, rispetto al 2020, è aumentato sensibilmente (+66,1%), passando da 155.299 vetture a ben 258.021.

In provincia di Cremona su un totale di 225.352 auto circolanti, sono state censite a fine 2021 7.772 vetture elettriche o ibride (pari al 3,4% del totale). Poiché i numeri sono ancora relativamente bassi, è invece molto alto l’incremento rispetto all’anno precedente: sul territorio cremonese, infatti, tra il 2020 e il 2021 le auto “green” sono aumentate del 67,9% (un aumento superiore rispetto a quello medio lombardo).

Eppure, secondo l’analisi del Centro Studi di AutoScout24 sulla base dei dati ACI – Automobile Club d’Italia, il parco circolante nel 2021 nella regione resta comunque datato e obsoleto, nonostante si registrino piccoli miglioramenti. Delle circa 6.222.100 auto in circolazione, le ibride ed elettriche rappresentano solo il 4,1% (nel 2020 era del 2,5%), con le elettriche che si fermano allo 0,4%.

A Milano, dove si registra comunque il tasso più alto tra le province, sono il 5,2% rispetto al totale delle auto in circolazione. Seguono Varese (4,7%), Como (4,5%), Monza Brianza (4,4%), Lecco (4%), Bergamo (3,6%), Cremona appunto (3,4%), Pavia (3,2%), Brescia (3,2%), Lodi (3%), Sondrio (2,9%) e, fanalino di coda, Mantova (2,6%). E se si considerano solo le “elettriche”, non si va oltre lo 0,4%. Le province che hanno visto la crescita maggiore di auto ibride ed elettriche rispetto al 2020 sono Lodi e Pavia, aumentate rispettivamente del +88,3% e +81,9%.

© Riproduzione riservata
Commenti