Eventi
Commenta

Applausi ed entusiasmo al Ponchielli
per l'evento - tributo ai Queen

È sulle scene dal 2015 ma registra ancora il tutto esaurito, perché “Queen at the Opera” non è soltanto un live bensì uno spettacolo a 360 gradi che avvolge il pubblico con vibrante energia: l’evento tributo all’iconica rock band britannica ha fatto tappa ieri sera al teatro Ponchielli, conquistando gli applausi di Cremona prima di proseguire nella tournée italiana. Sul palco oltre 40 artisti fra cui i talentuosi cantanti Luca Marconi, Valentina Ferrari e il cremonese Alessandro Marchi, fratello del sindaco di Gerre de’ Caprioli, Michel Marchi, vocalist che ha duettato con il brillante soprano Giada Sabellico sulle note del leggendario brano ‘Barcelona’.

In scena poi l’orchestra diretta dal Maestro Piero Gallo, che ha curato gli arrangiamenti originali dei pezzi più celebri dei Queen proposti in veste rock-sinfonica, come ‘Radio Ga Ga’, ‘A kind of magic’, ‘Under pressure’, Bohemian Rhapsody e altri ancora intonati con entusiasmo dal pubblico. Ideato da Simone Scorcelletti, lo spettacolo -di suoni e di immagini, con il visual show- ha reso omaggio a Freddie Mercury e più in generale al gruppo impresso in modo indelebile nella storia della musica. Lo dimostra la presenza in sala di un pubblico di tutte le età, oltretutto proveniente sia dalla città del torrazzo sia da lontano.

Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti