Cronaca
Commenta

Dispersione scolastica, da Pnrr
in arrivo 3 milioni per il territorio

Foto di repertorio
Simona Sommi

In arrivo 3.263.038,6 di euro per le scuole del territorio cremonese, nell’ambito della ripartizione, da parte del ministero dell’Istruzione, di un fondo da 57.661.517,85 milioni destinato alle scuole lombarde per la riduzione dei divari territoriali e il contrasto alla dispersione scolastica.

A segnalarlo è il consigliere comunale, Simona Sommi, responsabile del Dipartimento Istruzione della Lega per la Lombardia, che evidenzia come si tratti “di uno degli assi portanti del Piano nazionale di ripresa e resilienza, che è ormai in piena fase operativa”.

Sono 23 le scuole che beneficeranno dei fondi. Tra quelle di Cremona c’è l’istituto Einaudi, che riceverà quasi 270mila euro, lo Stanga, il Torriani, l’Anguissola, lo Stradivari, il Ghisleri-Beltrami, ma anche gli istituti comprensivi 3 e 5. La scuola che riceverà i fondi più cospicui è invece lo Sraffa di Crema, a cui sono destinati oltre 280mila euro. E ancora, sempre a Crema stanziamenti sono previsti per il Pacioli e per il Munari, mentre a Casalmaggiore per il Diotti, il Romani e il Marconi.

Guardando al resto della provincia, erogazioni in arrivo per le scuole di Casalbuttano, Castelleone, Castelverde, Pandino, Piadina Drizzona, Rivolta d’Adda, Sospiro, Soresina e Trescore Cremasco

“I finanziamenti – fa sapere Sommi – daranno la possibilità a ciascuna scuola di articolare dei piani d’intervento personalizzati, sulla base delle rispettive peculiarità sociali e territoriali. Ad esempio, potranno essere programmati l’incremento dei docenti in organico, sinergie con Istituzioni locali o con associazioni di volontariato, progetti di sostegno a studenti e famiglie, attività di orientamento”.

“I due anni e mezzo di pandemia hanno colpito più duramente quelle realtà e quelle fasce di popolazione che già prima erano maggiormente in sofferenza: ora abbiamo gli strumenti per arginare questa pericolosa deriva, ridando fiducia e speranza a chi si è sentito abbandonato dallo Stato” conclude Sommi. “Bisogna fare di tutto affinché nessuno rimanga indietro”. lb

L’ELENCO COMPLETO DEGLI STANZIAMENTI

© Riproduzione riservata
Commenti