Sport
Commenta

Cremo, caos prima giornata di
abbonamenti: sistemi in tilt e lunghe code

Foto Sessa

AGGIORNAMENTOIn serata l’Us Cremonese informa che “al termine della prima giornata della campagna abbonamenti Sola Mai, sono state circa 500 le tessere sottoscritte. Purtroppo la grande mole di richieste ha inizialmente mandato in crash il sistema del circuito di emissione, creando notevoli disagi. Ci scusiamo per l’imprevisto con i tantissimi tifosi che già nel giorno d’apertura hanno risposto con entusiasmo alla campagna abbonamenti che continuerà domani con la finestra destinata alle prelazioni”.

Una mattinata impegnativa per i tifosi della Cremonese, che si sono trovati a centinaia in coda alle biglietterie dello Stadio Zini per sottoscrivere l’abbonamento, scontrandosi però con un problema informatico, che ha reso difficile riuscire ad accontentare tutti con tempestività. E c’è stato chi, in fila nel caldo torrido di fine luglio, ha accusato un malore ed è stato soccorso dal 118.

A giustificare la situazione è stata la stessa US Cremonese, spiegando come la grande mole di richieste sul terminale, effettuate peraltro quasi tutte online, hanno mandato in tilt il sistema. Grande, peraltro, l’impegno da parte della stessa società, che ha prolungato l’apertura della biglietteria (che avrebbe dovuto chiudere alle 13), per smaltire la coda e ha approntato un gazebo per ripararsi dal caldo.

La serie A, del resto, ha risvegliato la voglia di tornare allo stadio in moltissimi cremonesi. Anche chi, magari, era assente da qualche anno.

© Riproduzione riservata
Commenti