Cronaca
Commenta

Corsie ciclabili e case avanzate
La guida all'utilizzo della Fiab

Settimana Europea della Mobilità Sostenibile: ecco le modalità di utilizzo delle corsie ciclabili redatte dai tecnici della Fiab di Cremona, che hanno supportato il Comune con alcuni suggerimenti durante i lavori su via Massarotti. “Esprimiamo apprezzamento per la novità introdotta – afferma la Fiab – e allo stesso tempo, dopo una prova sul campo, abbiamo già inviato suggerimenti agli uffici tecnici per migliorare alcuni aspetti, ad esempio qualche caditoia che crea troppo sobbalzo per una bici, con il rischio che tale bici la scarti uscendo dalla corsia.
Per il resto le bici sono ancora nella stessa striscia di asfalto che percorrevano prima, anzi ora so.no più visibili. Le auto rimangono un po’ più verso il centro strada, a dimostrazione che lo spazio per loro c’è ancora, e la velocità globale forse è leggermente calata”.

Alcune delle domande che sono state poste via social e le risposte.

Per le auto c’è meno spazio? No, perchè la corsia ciclabile fa parte della carreggiata intera, è stata solo evidenziata la parte in cui transitano le bici.
Il ciclista deve restare dentro la corsia? Se il ciclista deve svoltare a sinistra lo può fare tanto quanto un’auto seguendo le regole del CdS, e nel tal caso stendendo il braccio sinistro prima di svoltare;
Se l’auto deve parcheggiare oltre la corsia? lo può fare perchè la corsia è impegnabile per brevi tratti cioè per manovre temporanee, il ciclista che sopraggiunge dovrà attendere la fine della manovra tanto quanto avrebbe fatto un’auto;
Se l’auto si vuole fermare a bordo strada occupando la corsia ciclabile? “La sosta e fermata sulla corsia ciclabile sono vietate e sanzionabili ai sensi dell’art. 140 c. 1 CdS (divieto di arrecare intralcio alla circolazione) anche in assenza del divieto di sosta formalmente istituito e segnalato o del segnale di pista ciclabile riservata”;
Nella casa avanzata dove si mette il ciclista? può stare in tutta la zona rossa per farsi vedere dalle auto che partiranno contemporaneamente con il verde. Se al semaforo sono presenti più corsie di svolta con semafori verdi che si accendono in tempi diversi, il ciclista dovrà posizionarsi nella parte rossa che compete alla direzione che vorrà prendere, per non intralciare altre direzioni di svolta. Serve ad agevolare la svolta a sinistra quando vi sono auto che vanno dritte o evidenziare la presenza del ciclista che vuole andare dritto mentre l’auto vuole svoltare a destra.

“E’ importante sottolineare che la casa avanzata è uno strumento finalizzato sia, in specifico, a favorire le manovre di svolta a sinistra agli incroci, sia in ogni caso, su un piano più generale, a dare alle biciclette priorità nella mobilità urbana, comfort nell’attesa del verde al semaforo, più visibilità e quindi più sicurezza al momento della ripresa della circolazione, per cui ben può essere utilizzato anche qualora la o le direzioni consentite siano solo diritto o destra.” (Piano Generale della Mobilità Ciclistica 2022 – Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile)

© Riproduzione riservata
Commenti