Eventi
Commenta

Il 29 settembre a Ostiano la “Festa
delle persone con disabilità”

Ggiovedì 29 settembre, si aprirà in piazza Bruno Pari a Ostiano la tensostruttura allestita per la diciannovesima “Festa delle persone con disabilità”. Oltre agli aspetti più ricreativi, sarà confermato anche il fine storico dell’iniziativa: far sentire la voce delle persone con disabilità e delle loro famiglie, ma anche di tutti coloro che ogni giorno combattono per far rispettare i loro diritti. Fin dalla prima edizione, il motore della manifestazione è Clara Penzani che, con il patrocinio del Comune e la collaborazione della sezione Anffas di Cremona, aggrega tutti gli anni numerosi volontari al fine di proporre quattro giorni all’insegna della musica, della cucina e dell’allegria, elementi da sempre caratterizzanti della festa; peraltro l’unica sul territorio finalizzata nello specifico al sostegno delle attività dell’associazione di via Gioconda 5 a Cremona, alla quale sarà devoluto il ricavato.

Il taglio del nastro, giovedì 29 alle 21, sarà affidato all’immancabile gara di briscola con i ricchi premi offerti dalle realtà commerciali del paese. Alle 19.30 di venerdì 30 si apriranno anche i battenti della cucina con la cena a base di polenta, guancialino, costine di maiale e altri piatti tipici della tradizione (è gradita la prenotazione al 329 6254613); la serata sarà animata dalle canzoni dei “Cantur de Verolavecia” con il loro repertorio che spazia dagli anni Cinquanta ai Settanta, con sconfinamenti nelle stornellate in dialetto bresciano.

Sabato 1 ottobre sarà la volta del karaoke animato da “Big Simo” in ricordo di Gianni Penzo, una delle colonne del liscio e del revival cremonese, che per anni animò la kermesse ostianese e fu il promotore dello spazio dedicato ai dilettanti che vogliono cimentarsi con il microfono.

La chiusura di domenica 2 (alle 16) sarà affidata al concerto di romanze e canzoni interpretate dal soprano Gloria Bellini e dei tenori Diego Bellini e Luca Bodini; l’evento sarà anticipato alle 15 dalla Messa celebrata dal parroco don Giuseppe Tagliani sempre sotto la tensostruttura. Durante la manifestazione sarà sempre attivo il servizio bar.

L’iniziativa è resa possibile anche grazie ai numerosi sostenitori: Amministrazione Comunale, Aido, Auser, Fondazione Benefattori Ostianesi, Gruppo Hobbystico, Gruppo Cicloamatori e le ditte “T2000 Allestimenti” e “Rama” di Ostiano, “Folcieri” di Volongo; oltre, naturalmente, a tutti gli indispensabili volontari che sono la spina dorsale senza i quali la festa sarebbe ben difficile da portare a termine.

In attesa, nell’edizione 2023, di tagliare la grande torta per festeggiare il ventennale, sempre all’insegna del motto che anima la festa: “Le persone con disabilità non vanno dimenticate”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti