Cronaca
Commenta

Decoro, rimosse scritte vandaliche
da alcuni edifici pubblici

Si è conclusa la prima serie di interventi, realizzati da una ditta specializzata, sotto la supervisione del Servizio Progettazione Verde e Rigenerazione Urbana, di rimozione delle scritte vandaliche da alcuni edifici pubblici. I lavori hanno interessato sei complessi edilizi e gli interventi sono stati realizzati nel rispetto delle indicazioni operative della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per le province di Cremona, Lodi e Mantova.

Sono stati utilizzati solo prodotti solventi che non creano problemi ai supporti e strumenti non abrasivi. Laddove le scritte vandaliche sono state realizzate con vernici per carrozzeria e di conseguenza non solvibili, si è proceduto alla loro copertura utilizzando colori reversibili per esterno intonati alle cromie circostanti. Per quelle su marmi e pietre si è fatto ricorso a tecniche specifiche che hanno permesso di riportare le superfici al loro aspetto originario. Interventi particolari hanno riguardato anche tre cancelli in ferro completamente ripuliti dalle scritte che li imbrattavano e poi ridipinti con vernici della stessa tonalità di quella preesistente.

“Si è trattato di lavori ad ampio raggio grazie grazie ai quali è stato ripristinato il decoro di edifici pubblici di proprietà comunale. L’auspicio è che vi sia sempre più un maggior rispetto dei beni che appartengono all’intera comunità, un patrimonio che va preservato nella sua integrità e bellezza: il decoro urbano è importante per chi vive e arriva nella nostra città”, dichiara Barbara Manfredini, assessore con delega alla Rigenerazione Urbana.

© Riproduzione riservata
Commenti