Cronaca
Commenta

Movida troppo rumorosa, se ne
discuterà in consiglio comunale

FOTO SESSA

“E’ prioritario trovare un equilibrio tra diritti talora contrapposti assicurando la convivenza tra le funzioni residenziali, le attività commerciali, artigianali e di somministrazione attraverso la regolamentazione dei comportamenti e degli impatti diretti e indiretti sull’ambiente urbano derivanti dall’esercizio di tali attività”. Lo affermano i capigruppo di maggioranza Roberto Poli, Enrico Manfredini, Lapo Pasquetti, in merito agli eccessi della movida cremonese lamentati sia dai residenti che dagli albergatori delle zone centrali.

I tre sono i firmatari di un ordine del giorno che verrà discusso lunedì prossimo 10 ottobre. L’odg chiede che venga mantenuta “alta l’attenzione sul tema con momenti di confronto con tutti gli attori interessati (distretto del Commercio, Categorie economiche, operatori turistici, residenti, comitati di quartiere interessati, polizia locale)” e che vengano disposte “azioni di regolamentazione coerenti con la legislazione in materia di liberalizzazione delle attività economiche e che tengano in considerazione la tutela della salute, dei lavoratori, dell’ambiente, del paesaggio, del patrimonio artistico e culturale, della sicurezza urbana e dell’ordine pubblico; il controllo e il contenimento di fenomeni di degrado e di disturbo alla quiete pubblica e privata attraverso la mitigazione del rumore, insieme al decoro e alla pulizia degli spazi in concessione”.

Viene infine chiesto anche di intensificare la vigilanza, “continuando la collaborazione con le Forze dell’ordine e attuando azioni preventive e di controllo”.

© Riproduzione riservata
Commenti