Cronaca
Commenta

Tentano di rapinare coetaneo,
due minorenni in manette

Foto di repertorio

Due minorenni sono finiti in manette dopo aver tentato di rapinare un coetaneo alla stazione degli autobus di via Dante. I fatti risalgono a sabato 1 ottobre, quando la giovane vittima era arrivata a Cremona in treno insieme ad un amico, per incontrarsi con due ragazze cremonesi.

I quattro si erano seduti sui gradini del parcheggio, quando un ragazzo si è avvicinato a loro, per poi allontanarsi e tornare poco dopo con altri tre. Mentre il primo faceva da palo, gli altri si sono avvicinati alla vittima minacciandolo e chiedendo di consegnare loro il marsupio, contenente portafogli e telefono. Alle richieste sono seguite le minacce, con spintoni e strattonamenti, ma la vittima è riuscita ad evitare lo scippo, facendo allontanare gli aggressori.

A questo punto è scattata la chiamata alle forze dell’ordine, con intervento di una pattuglia della Sezione Radiomobile. Le ricerche svolte subito dopo dai Carabinieri hanno consentite di individuare immediatamente uno dei presunti rapinatori in via della Vecchia Dogana, mentre un secondo è stato fermato poco dopo nei pressi dello stadio.

Accompagnati in caserma, i due giovani sono stati arrestati per la tentata rapina, mentre sono in corso le indagini per individuare gli altri membri del gruppo. I due sono stati poi accompagnati presso una comunità per minori della provincia di Brescia. Durante la permanenza in caserma, uno dei due giovani, in un momento di rabbia, ha preso a calci la porta di una sala d’attesa, provocando la caduta di alcuni pezzi di intonaco da una parete.

© Riproduzione riservata
Commenti