Cronaca
Commenta

Persico Dosimo, droga nascosta
nella presa di aerazione, un denunciato

Due operazioni antidroga dei Carabinieri della Sezione Radiomobile di Cremona sono state portate a termine nel pomeriggio del 26 novembre e nella notte del 28 novembre nel corso di servizi mirati al contrasto della vendita di stupefacenti, con la denuncia di due persone per detenzione ai fini di spaccio.
Nel primo caso si tratta di un cittadino italiano e l’intervento si è svolto a Persico Dosimo. Verso le 14.00 di sabato 26 novembre i militari sono giunti a Persico perché un cittadino aveva segnalato la presenza di alcuni giovani con atteggiamento sospetto, subito individuati nel luogo segnalato. Due di loro erano particolarmente nervosi e i militari hanno notato che la griglia di una presa d’aria di un’abitazione adiacente era stata rimossa ed era ben visibile il foro, fuori dal quale erano presenti una bacchetta di legno e del fil di ferro. I militari hanno quindi chiesto come mai l’avessero rimossa e hanno saputo che uno di loro, con bacchetta e fil di ferro, cercava di recuperare il suo pacchetto di sigarette caduto all’interno del tubo di aerazione. Sotto un’automobile che si trovava nelle vicinanze sono stati trovati un bilancino di precisione e un involucro contenente 0,5 grammi di hashish.

I militari hanno quindi saputo dal proprietario di casa che le bocchette servono per aerare le fondamenta della casa e non hanno sfogo. A quel punto è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco che, sul posto, sono riusciti a recuperare il pacchetto di sigarette dei due giovani, contenente un pezzo di hashish di 15 grammi. Uno dei due giovani ha ammesso di essere il proprietario dello stupefacente e del bilancino, posti sotto sequestro, e per tale motivo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.
Nel secondo caso, il denunciato è un cittadino straniero di 19 anni. Verso le 00.30 del 28 novembre, in via Altobello Melone, i militari di una pattuglia della Radiomobile hanno fermato un’auto con due persone a bordo. I due sono subito apparsi particolarmente nervosi e uno dei due aveva diverse centinaia di euro in tasca in banconote di piccolo taglio. Per questo motivo il 19enne è stato perquisito e nelle parti intime sono state trovate due dosi di cocaina confezionate con cellophane. A quel punto è stata perquisita anche la sua abitazione e qui sono stati trovati un bilancino elettronico di precisione, materiale per confezionamento e una dose di cocaina.
Droga, materiale per confezionamento e bilancino sono stati sequestrati e l’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

© Riproduzione riservata
Commenti