Cronaca
Commenta

Fondi Pnrr agli asili del territorio, in
graduatoria 17 progetti per 20 milioni

Progetti per oltre 20 milioni di euro per asili nido e scuole per l’infanzia del territorio cremonese nella graduatoria pubblicata dal ministero dell’istruzione nell’ambito della ripartizione dei fondi del Pnrr. 17 in tutto i progetti, anche se oltre la metà ammessi solo con riserva. Tra questi, tutti quelli con gli importi più alti: Pandino, con un progetto da quasi 5 milioni per la costruzione di un nuovo edificio da destinare a scuola per l’infanzia. Stesso obiettivo per Dovera, il cui progetto vale 3 milioni, e Crema, con 2,370 milioni. Riserva anche per Capergnanica, con un progetto da due milioni, mentre a Cremosano si vorrebbe demolire e ricostruire l’asilo con 1,147 milioni.

Tra i progetti ammessi c’è invece Casalmaggiore, che riceverà 950mila euro per la riqualificazione e messa in sicurezza dell’asilo attuale, che consentirà di ricavare nuovi posti. Stesso obiettivo per Soresina (500mila euro) e per un altro progetto di Pandino (286mila euro). Casaletto Ceredano verrà invece finanziato con 460mila euro per la realizzazione di una nuova scuola, Grontardo con 433mila, Ripalta Arpina con 672mila.

Il Comune di Pescarolo ed Uniti sarà invece destinatario di 261.790 euro per la riconversione di un edificio pubblico, da trasformare in scuola per l’infanzia.

Complessivamente, in Lombardia sono 68mila i posti offerti nei nidi e nei servizi per la prima infanzia (dato 2020), a fronte di circa 230mila residenti con meno di 3 anni nella regione. Questo significa una copertura del 30,5%, al di sotto della soglia del 33% fissata in sede Ue, ma più elevato della media nazionale (27,2%). Cremona, peraltro, è tra le città sotto la soglia del 30%, con un 28,8% di copertura.

Complessivamente nella regione è previsto il finanziamento di 185 progetti. Di qe uesti, 73 sono entrati nelle graduatorie pubblicate lo scorso agosto come ammessi, 112 come riserva. lb

© Riproduzione riservata
Commenti