Cronaca

Il professor Suman della Cattolica
tra i 6 italiani ammessi nel Jecfa

Michele Suman, professore a contratto di AgriFood Authenticity presso la facoltà di Scienze agrarie alimentari e ambientali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e Cremona è tra i sei italiani ammessi nel comitato di esperti congiunto sugli additivi alimentari di Fao e Who, il Joint Fao/Who Expert Committee on Food Additives (Jecfa).

Nominato, nell’ambito di una lista di poco più di 100 esperti selezionati da tutti i paesi del mondo, sarà membro nel quinquennio 2023-2027 del Jecfa, il punto di riferimento internazionale unanimemente riconosciuto dalle autorità nazionali per la sicurezza alimentare destinato a fornire pareri scientifici (e contribuire alla definizione di standard per la tutela dei consumatori) su additivi e contaminanti negli alimenti su scala globale.

Un riconoscimento importante per il Professor Suman e per la facoltà piacentina dell’Università Cattolica che vede nella ricerca in ambito alimentare uno dei propri tratti distintivi, in merito a cui gode di un’autorevolezza indiscussa in ambito nazionale ed internazionale.
Il Professor Suman è Presidente della Commissione Autenticità Alimentare dell’Ente Italiano di Normazione (Uni), membro di diversi gruppi di lavoro del Comitato Europeo di Standardizzazione (Cen), membro del Comitato Scientifico e Vice Presidente della Task Force sui Contaminanti Alimentari nell’ambito dell’International Life Sciences Institute Europeo. La sua produzione scientifica è documentata da 165 contributi a conferenze e 120 articoli su riviste scientifiche internazionali.

Dal 1956 Fao – Food Agriculture Organization of the United Nations e Who – World Health Organization amministrano in sinergia il comitato Jecfa, focalizzato sulla valutazione della sicurezza di additivi, contaminanti, tossine naturali e residui di medicinali veterinari contenuti negli alimenti. La mission dell’organismo internazionale è fornire linee guida e codici di buone pratiche standardizzate al fine di contribuire al miglioramento di sicurezza, qualità e correttezza in ambito alimentare.

© Riproduzione riservata
Caricamento prossimi articoli in corso...