Cronaca

Peste suina, pericolo sempre più
vicino: a rischio allevamento di Goito

Foto di repertorio

Si avvicina ulteriormente al nostro territorio l’emergenza peste suina, che è approdata, anche se in modo indiretto, anche nel territorio dell’Ats Val Padana, nella parte mantovana. In un allevamento di Goito, infatti, sono stati introdotti, a fine settembre, suini provenienti da Pieve del Cairo, in provincia di Pavia: allevamento in cui successivamente è stato riscontrato un focolaio di PSA (Peste Suina Africana).

Per questo motivo, si è reso necessario avviare “il depopolamento preventivo dell’allevamento”, come specifica un’apposita delibera dell’Ats, che consiste nelle operazioni di abbattimento e smaltimento dei maiali, proprio per arginare il possibile contagio e soprattutto che eventuali capi infetti possano diventare vettori della patologia in altre zone del territorio.  Trattandosi di una malattia altamente infettiva e diffusiva, l’agenzia ha dovuto intervenire con la massima urgenza. Il provvedimento costerà 59.402,15 euro.

Si tratta del primo potenziale rischio concreto così vicino al nostro territorio, mentre in Lombardia resta il territorio pavese, per ora, l’unico ad essere colpito. L’attenzione, in ogni caso, rimane alta in Regione, dove da un mesetto sono state rinforzate le misure di sicurezza, ed emanate normative sempre più stringenti per la protezione degli allevamenti. LaBos

© Riproduzione riservata
Caricamento prossimi articoli in corso...