Spettacolo

Lunedì al Filo il Duo Effe
in Guitar Promenade

Lunedì 8 aprile alle ore 21 al Teatro Filo si esibirà il Duo Effe, composto da Massimiliano Filippini e Camilla Finardi, in Guitar Promenade.

La chitarra indubbiamente vanta una storia che la differenzia da tutti gli altri strumenti: il suo radicamento in tutti gli strati sociali di ogni paese ha dato vita ad un’incredibile molteplicità di linguaggi ad oggi non paragonabile a nessun altro strumento. La chitarra ha saputo incarnare l’anima di ogni popolo, diventando sia il mezzo prediletto di espressione delle forme musicali più spontanee (delle società rurali ed urbane di tutte le epoche), sia uno strumento di altissima intellettualità nelle mani dei severi contrappuntisti cinquecenteschi.

La troviamo imbracciata dai menestrelli per allietare le corti d’Europa, od ancora come accompagnamento armonico al violino nelle feste contadine. Da un lato era lo strumento delle dame della borghesia viennese dell’Ottocento, d’altro canto veniva suonata nei circoli dei dopolavoro ferroviari. Per non parlare della tradizione chitarristica oltreoceano, basti pensare al blues e al jazz o alla musica sudamericana con il tango, il samba.

Il progetto ”Guitar Promenade” ha come intento quello di far conoscere le sfaccettature della chitarra in svariati paesi del mondo. Partendo dall’Italia si attraversano musicalmente i principali stati europei tramite le pagine più note e rappresentative. Proseguendo in Germania, passando per l’Inghilterra e l’Irlanda, dopo la traversata oceanica si approda in America e successivamente in Sud America. “Il viaggio” a bordo delle sei corde (12 per l’esattezza, essendo due le chitarre) si conclude con il ritorno in Europa.

MASSIMILIANO FILIPPINI

Chitarrista e compositore, nato a Desenzano del Garda nel 1975. Inizia a studiare la chitarra sotto la guida del Maestro Paolo Astolfi presso l’Accademia Filarmonica di Desenzano e successivamente con il maestro Gianluigi Fia. Prosegue il suo cammino sotto la guida del Maestro Mauro Storti al conservatorio di Piacenza e si perfeziona con il Maestro Giulio Tampalini all’Accademia Chitarristica di Brescia. Segue masterclass di interpretazione con diversi Maestri e due master in didattica.

Suona per 10 anni nello storico quartetto di chitarre “Exacorde”, formazione impegnata nell’esplorazione del repertorio contemporaneo con all’attivo 3 incisioni discografiche e molte prime assolute di importanti compositori. Collabora inoltre con molte altre formazioni, spaziando dal trio con clarinetto e flauto al duo di chitarre, chitarra e flauto, chitarra e voce, chitarra e violino con diverse esperienze effettuate nel campo del teatro musicale.

Nel 2017 la casa editrice Berben pubblica la sua composizione “Miniatura” eseguita in prima assoluta dal chitarrista Cristiano Porqueddu. Nel 2019 viene pubblicato il suo primo cd solista dal titolo “Virtuosi Italiani della chitarra” per la casa discografica MV Cremona. Insegna chitarra presso la prestigiosa Accademia “Gaffurio” di Lodi.

CAMILLA FINARDI

Laurea di II livello in mandolino con 110 lode e menzione d’onore al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, Laurea di II livello in chitarra presso il Conservatorio “Peri Merulo” di Reggio Emilia, Laurea in Musicologia presso la Facoltà di Pavia con una tesi sul mandolino presso la Società Filodrammatica di Cremona, Premio Forziati 2013 come migliore allieva di tutto il Conservatorio di Milano. Ha insegnato mandolino presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e presso il Liceo Musicale “Veronica Gambara”di Brescia. Ha collaborato con la Fondazione Arena di Verona, con il Teatro Verdi di Trieste, con il Teatro Regio di Parma, con la Seoul Philharmonic Orchestra diretta da M.W. Chung, con i Solisti Veneti diretti da C. Scimone (con cui ha inciso il disco “On the Wings Of Love” per Fabula Classica), con la Cappella Musicale San Giacomo di Bologna (con cui ha inciso il disco “Il Seicento italiano alla spagnuola” per Tactus), con il Teatro Comunale di Bologna, con il Teatro Sociale di Mantova.

Solista per l’orchestra francese Alès Synfonia, per l’Associazione “Voci e Organu” diretta da Vincent Recolin e per la Mandolinata Ateniese “Nikolas Lavdas”, collabora con l’Associazione Musicale “Il Vagabondo di Trento” e la Piccola Orchestra Lumière, orchestra stabile della Società Filarmonica di Trento. Suona con l’orchestra di Mandolini e Chitarre “Città di Brescia” dal 2000. Suona regolarmente strumenti antichi con corde di budello. Ha all’attivo numerosi progetti di musica da camera, fra cui un duo mandolino-organo con l’organista francese Viviane Loriaut ed un duo di musica contemporanea con il pianista Riccardo Barba.

Svolge un’intensa attività didattica nelle province di Brescia e Cremona. Svolge masterclasses di mandolino e musica d’insieme per strumenti a plettro in Francia ed in Croazia. Le ultime incisioni discografiche, contenenti prime assolute, sono state pubblicate da Amadeus e dall’editore giapponese Da Vinci.

© Riproduzione riservata
Caricamento prossimi articoli in corso...