Commenta

Il Comitato: «Caro sindaco, si fermi la strada sud è un inutile spreco»

strada-sud-no

Il comitato “No strada sud” non si arrende e procede la propria battaglia contro la tangenziale da 15 milioni di euro che collegherebbe la zona ovest alla zona est della città, chiudendo il cerchio delle strade ad alta velocità intorno a Cremona. La nuova mossa è una domanda pubblica rivolta direttamente al primo cittadino, il sindaco di Cremona Oreste Perri.

Egregio Direttore,
tramite il suo giornale vorremmo rivolgere una domanda pubblica al Sindaco di Cremona.

A detta dell’Assessore al Bilancio e del Ragioniere capo il Comune da Lei amministrato è costretto a vendere i propri immobili per evitare di sospendere le opere di urbanizzazione di piazza Marconi, la manutenzione del Cimitero, la costruzione della pista ciclabile di Gerre Borghi, il raddoppio di via Mantova con il nuovo rondò, la manutenzione delle scuole, gli espropri per lo scolmatore est.
Ci sarebbero altre cose, secondo noi, non secondarie da fare: censimento e rimozione dell’amianto, sistemazione degli impianti sportivi, manutenzione ordinaria e straordinaria delle scuole, la cura e l’ampliamento del verde cittadino, l’ordinaria manutenzione di strade e immobili, l’aumento dell’organico dei vigili urbani (l’altro giorno giorno la clamorosa rapina in piazza del Duomo, di sera dicono sia attiva una sola pattuglia per tutta la città), una rete di piste ciclabili connessa e protetta.
In una situazione di questo tipo non Le sembra assurdo imbarcarsi in una spesa (iniziale) di 15 milioni di euro per una strada inutile per la soluzione dei problemi del traffico in via Giordano? Nessuno sceglierà il percorso più lungo – esiste già la tangenziale – per andare in ospedale o in via Mantova partendo dalla città.
Inoltre i cittadini cremonesi perderebbero l’unica area ambientale ancora integra e fruibile.
A noi “strada sud” sembra solamente un modo maldestro per far lavorare qualcuno a scapito di molti.

Comitato NO strada sud
nostradasud@lucicremona.it
Telefono: 0372 434239

 

Prosegue, intanto, la raccolta firme. La restituzione dei moduli compilati è fissata per sabato 2 luglio 2011 dalle ore 9,00 alle ore 11,00 presso il Mercatino del biologico in via dell’Annona a Cremona o domenica 3 luglio 2011 presso la Chiesa di San Pietro al Po via G. Cesari 20 Cremona dalle 10,30 alle 11,30.
Il Colorificio Piccioni e il Sister Caffè di via Giordano 55 e 65 raccolgono le firme e i moduli completi.


 

© Riproduzione riservata
Commenti