Commenta

Mensa scolastica, quattro consiglieri Pd: «I tagli mettono a rischio il servizio, il sindaco si impegni per una soluzione»

mensa

I consiglieri comunali del Pd Elena Guerreschi, Mauro Fanti, Daniele Bonali e Alessandro Corradi hanno richiesto l’inserimento all’ordine del giorno della prossima seduta del Consiglio Comunale delle problematiche del servizio mensa nelle scuole. «I recenti e continui tagli di risorse effettuati dal Governo Italiano nei confronti delle scuole pubbliche – si legge nel documento – stanno generando gravi problematiche rispetto alla possibilità di mantenere la prestazione di alcuni servizi. In particolare nelle scuole statali cremonesi, vi è la concreta possibilità che non possa essere garantita l’assistenza durante il servizio mensa da parte delle insegnanti». La manacanza di risorse secondo i consiglieri democratici, potrebbero avere una duplice conseguenza:il pagamento diretto dei servizi da parte dei genitori o l’interruzione del servizio mensa. «La mensa – proseguono i consiglieri Pd – rappresenta un imprescindibile servizio da garantire alle famiglie. Togliendo questo servizio si creerebbero situazioni di notevole disagio ai nuclei familiari anche dal punto di vista della conciliazione dei tempi famiglia/lavoro. A questo proposito, lo scorso anno l’assessore Jane Alquati, aveva più volte dichiarato pubblicamente, anche in occasione delle sue visite nelle scuole, che avrebbe lavorato al fine di implementare il servizio mensa nelle scuole del Comune di Cremona».

I consiglieri comunali, dunque, chiedono al Consiglio di impegnare il sindaco e l’assessore competente «a verificare con estrema urgenza e a riferire al Consiglio lo stato del servizio nelle scuole cremonesi, esaminando quali siano le concrete conseguenze sul mantenimento del servizio mensa per il prossimo anno scolastico e a farsi carico del problema mettendo in atto, nelle scuole in cui si verificherà l’interruzione del servizio, la migliore soluzione possibile anche tramite convenzioni con associazioni e cooperative del privato sociale operanti sul comune di Cremona.

© Riproduzione riservata
Commenti