Commenta

Il paese di ‘fenomeni’ di Maurizio CrozzaAll’Arena Giardino biglietti quasi esauriti

crozza

«Siamo un paese di ‘fenomeni’. Riusciamo a fare solo le cose difficili…le cose facili ci annoiano… Per esempio, prendi la Freccia Rossa: 3 ore e mezzo per andare da Milano a Roma. Grazie alle ferrovie italiane, sulla tratta Milano-Roma, il treno adesso vince sull’aereo. Purtroppo, invece, sulla tratta Milano-Voghera, il treno perde ancora sulla bicicletta…». E’ l’Italia il punto di partenza e quello di arrivo dello spettacolo di Maurizio Crozza, in scena mercoledì 6 luglio (ore 21) in un’Arena Giardino stracolma (i biglietti sono quasi tutti esauriti). Lo spettacolo dal titolo Fenomeni, scritto dal comico genovese e da Vittorio Grattarola, Luca Bottura, Francesco Freyrie, Alessandro Robecchi, Andrea Zalone, descrive protagonisti e vittime del nostro paese. Crozza porta sul palco l’ironia di personaggi che appartengono al mondo della politica o della cultura, dal professor Zichichi all’architetto Fuffas, da Brunetta a Bersani, attraversando la vita e l’attualità italiana con tutta la sua potenza comica. Un percorso irriverente tra le notizie del nostro tempo. Monologhi, musiche, personaggi celebri e non, in un affollarsi di storie che raccontano un’Italia che non vedremo mai in televisione. Accompagnato dal musicista Silvano Belfiore, il comico genovese regala al pubblico un’inedita occasione di riflessione su ciò che ci circonda.

Maurizio Crozza è nato a Genova nel 1959. Diplomato alla Scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova, prosegue la sua carriera con il Teatro dell’Archivolto di Genova, dove forma il gruppo cabarettista genovese dei Broncoviz. Acquisisce popolarità in televisione nei programmi satirici di Rai Tre Avanzi e Tunnel, nei programmi della Gialappa’s Band e nella trasmissione demenziale Hollywood Party (in onda su RAI Radio 3). E’ del 1995 l’esordio come attore cinematografico nel film Peggio di così si muore di Marcello Cesena a cui fece seguito quattro anni dopo Tutti gli uomini del deficiente, ideato dalla Gialappa’s. Dal 2001 al 2004 Crozza è comico e trasformista di punta nelle trasmissioni Quelli che… il calcio e la Grande notte del lunedì sera, presenatate da Simonia Ventura. Nel 2005 Adriano Celentano lo vuole nel suo discusso programma Rockpolitik. Nel 2006 Crozza esordisce come show-man e autore di un nuovo programma su La7, ironicamente intitolato Crozza Italia. Dal 2007 cura e interpreta stabilmente la copertina del programma su Raitre Ballarò.

© Riproduzione riservata
Commenti