Commenta

Nuovo scontro sulla via Mantova Due donne rimaste ferite

incidente-via-mantova

Torna a scorrere sangue sulla via Mantova. Ancora sirene di ambulanze e polizia stradale, che questa volta hanno risuonato nel tratto in corrispondenza di Cicognolo, non lontano dai luoghi dei sinistri mortali che sabato e domenica hanno spezzato l’esistenza della 29enne Paola Sacco (di Pescarolo, morta sulla provinciale che collega il suo paese a Vescovato) e del 52enne Paolo Biglietti (nato a Pescarolo ma residente a Ostiano, deceduto proprio sulla via Mantova, in territorio vescovatino). Di nuovo la vita di alcuni automobilisti è stata messa a repentaglio, lungo un’arteria stradale troppo spesso teatro di episodi drammatici. E ancor più spesso dovuti al mix di alta velocità, manovre azzardate e abuso di alcolici.

Questa volta i risvolti più neri non ci sono stati. Per un soffio. Non la guida in stato di ebbrezza alla base del sinistro. Sembra essere stata una banale mancata precedenza a scatenare il violento impatto delle ore 15 tra un’automobile e un mezzo pesante, proveniente da Mantova e condotto da uno slavo classe 1962. Ad avere la peggio le due donne a bordo dell’auto, una Citroen con targa polacca.

Provenivano da Pieve San Giacomo, e stando alle prime ricostruzioni pare non si siano fermate per lasciar passare il camion, alla rotonda di Cicognolo. L’urto è stato inevitabile e ha portato la vettura al ribaltamento. Ferite entrambe le donne, una 50enne e una 53enne, tutte e due della Polonia. Decisamente più gravi le condizioni della 50enne, in prognosi riservata, ma non sembra, al momento, in pericolo di vita.

Foto Francesco Sessa (fotofrancescosessa.xoom.it)

© Riproduzione riservata
Commenti