Commenta

L’attaccante Andrea Rabito è grigiorosso

Proviene dal Padova il nuovo attaccante della Cremonese. 31 anni, 44 goal alle spalle, Rabito ha vestito la maglia di diverse squadre, Reggiana, Modena, Sampdoria, Livorno, Ternana, Rimini e Albinoleffe, compresa una stagione nelle giovanili del Milan senza però aver mai giocato.
Cominciata martedì 12 la nuova stagione della Cremonese che vede il nuovo tecnico Oscar Brevi al comando del gruppo. L’allenatore, giunto dal Como e approdato a Cremona con un contratto biennale, è stato presentato dal presidente Arvedi martedì mattina e si è presentato fin da subito con le idee molto chiare «Provo entusiasmo, grande voglia e determinazione nell’essere qui a Cremona ed è tutto ciò che non vedo l’ora di poter trasmettere alla squadra- continua poi il mister– la Cremonese è una Società di gente seria e soprattutto onesta. Mi fido molto della prima impressione che provo quando incontro nuove persone e il Presidente e tutti i dirigenti della Cremonese mi hanno fin da subito convinto che questa piazza vale molto di più della Lega Pro e che davvero qui si può lavorare bene»

Poi, nel pomeriggio, sotto gli occhi attenti di qualche decina di tifosi, la squadra ha affrontato i primi test atletici conclusi con la partita giocata sulla metà campo dello Zini. Dopo l’infelice stagione appena terminata, la società sta cercando di costruire il nuovo gruppo, non ci sono ancora i nomi del difensore centrale, del regista e nemmeno di quella che sarà la punta di peso. La società assicura però che le trattative sono in corso ed entro una settimana la squadra dovrebbe essere completa. In campo quattro nuovi grigiorossi, i difensori Semenzato e Arcaro, quest’ultimo cresciuto nella Leoncelli, il centrocampista Finocchio e Bocalon in attacco. Diversi i volti conosciuti, Ghezzi e Rossi, e tre arrivi dalla Beretti: l’attaccante Bi Zamble, il centrocampista Dall’Anna e il portiere Ziglioli. Assenti al primo incontro invece Recavarren, argentino in prova, che dovrebbe rientrare  tra qualche giorno e Donida alle prese con la maturità. Sul campo anche il preparatore Barbieri e Bianchessi, il responsabile dei portieri, che hanno sorvegliato i primi test atletici che hanno preceduto la partita di metà campo. Durante l’incontro si sono distinti Bocalon che ha segnato due volte e Ghezzi tre, Degari e Finocchio con un goal a testa. Mercoledì 13 sempre alle 17 si replica ancora allo Zini, poi da giovedì a sabato la sede degli allenamenti sarà il campo Soldi fino al completamento della squadra prima del ritiro per Spiazzo lunedì mattina.
Per la squadra la prima prova importante  sarà  l’amichevole contro l’Inter del 20 luglio alle ore 17 probabilmente a Trento o Rovereto. Sarà la prima occasione per i tifosi per testare la nuova squadra squadra del mister Brevi.


© Riproduzione riservata
Commenti