Commenta

Presentati Rabito e Rigione L’esterno dal Padova: «Prima facciamo gruppo e prima otteniamo risultati»

rabito-rigione

Presentati alla stampa l’esterno Andrea Rabito e il difensore Michele Rigione, neo-acquisti grigiorossi (nella foto di Ivano Frittoli).  L’incontro è stato aperto dalle parole del Direttore Generale Sandro Turotti sulla situazione mercato: «E’ un mercato difficile – ha detto Turotti-. Siamo in un periodo dove fare mercato è complicato, sia in entrata che in uscita. L’importante è riuscire a centrare gli obiettivi».

«Presentiamo due ragazzi che vengono a Cremona con grande voglia e motivazioni – ha proseguito il Direttore Tecnico Giancarlo Finardi -. Andrea è un giocatore che ha già disputato diverse stagioni di alto livello in Serie B, questa è un’ulteriore prova per la sua carriera. Siamo contenti abbia accettato di venire, può ricoprire vari ruoli sul fronte offensivo. Per Michele, invece, Cremona sarà un altro gradino per la crescita della sua carriera. A Foggia ha disputato una stagione importante».

«Ho accettato di venire alla Cremonese perchè una Società blasonata e di grande prestigio – le prime parole di Andrea Rabito in grigiorosso -. Non importa la categoria in cui si gioca, ogni stagione bisogna avere lo spirito di ripartire da zero. Ho scelto di scendere di categoria per affrontare una nuova sfida. Nella mia carriera ho vinto quattro campionati, alla base di tutto deve esserci un grande gruppo. Per vincere i campionati deve esserci un gruppo coeso, mi auguro che anche qui si riesca a costruire un grande gruppo. Prima facciamo gruppo e prima otterremo risultati sul campo. In ogni squadra c’è chi gioca di più e chi meno, dobbiamo mettere tutti il nostro mattone per riuscire ad arrivare ai traguardi prefissati. Posso giocare in diverse posizioni, quella che preferisco è attaccante esterno, sia a destra che a sinistra. A Padova ho giocato anche da trequartista, se il Mister lo riterrà opportuno mi adatterò a giocare in quella posizione senza nessun problema».

Così, invece, Michele Rigione: «A Foggia è stata una bellissima esperienza, importante per la crescita della mia carriera. A Zeman resterrò per sempre legato, sia come uomo sia come Mister. A Cremona spero di continuare la mia crescita. Sono in una Società importante e prestigiosa. Sono un centrale difensivo; mi piace salire sui calci piazzati e, perchè no, segnare qualche gol».

© Riproduzione riservata
Commenti