Commenta

Strada sud, le firme contrarie sono 2300 Il Comitato: «Stiamo valutando il ricorso»

strada-sud

Sono ormai 2300 le firme contrarie alla strada sud, via ad alta percorribilità dal costo di 15 milioni di euro che completerà la vecchia circonvallazione urbana per il tratto compreso tra via del Sale e via Giuseppina. «Dal 23 giugno, inizio della mobilitazione – dice Simone Verde del Comitato -, abbiamo raggiunto un numero a cui non avremmo mai pensato di arrivare in così poco tempo. La gente continua a telefonarci, chiedendoci di avere i moduli da compilare». Prossima mossa, il protocollo delle firme raccolte. «Abbiamo fatto un lavoro certosino – continua Simone Verde -, segnalando anche la percentuale dei firmatari residenti. La raccolta firme, però, non si ferma. La proroga del Comune alla data di chiusura della fase di partecipazione pubblica per la Variante al Pgt, ci fa solo bene: possiamo proseguire fino al 30 settembre». Nel weekend non sono previsti banchetti, ma i moduli continuano a girare nei negozi via Giordano: oltre al Colorificio Piccioni, al Bar Sister e alla tabaccheria di via Giordano, hanno aderito alla raccolta anche l’edicola sulla via e il Cafè Chocolat, sotto la Galleria 25 aprile.
Prosegue senza sosta anche la questione ricorsi. Alcuni privati i cui terreni verranno espropriati o la cui abitazione verrà deprezzata dall’opera, stanno preparando l’iter. «Noi come gruppo – conclude Simone Verde – stiamo valutando tempistica e contromisure. Ma è molto probabile che faremo ricorso».

© Riproduzione riservata
Commenti