Commenta

Dalla città delle campane alla città della musica,le campanelle nuziali di Agnone

campanelle4

Sabato 23 luglio a Cremona, sul sagrato della chiesa di Santa Maria Maddalena, hanno risuonato le campanelle nuziali di Agnone. L’occasione, il matrimonio di Laura e Alberto. L’iniziativa di importare le campanelle è stata del cugino della sposa che  ha appreso di questa nuova e caratteristica usanza in occasione di uno sposalizio in Calabria. Le campanelle nuziali nascono dall’idea di Domenico Lanciano dell’Università delle Generazioni di Agnone. Si tratta di tante campanelle di dimensioni e tono differenti che distribuite ad ogni invitato, vengono fatte suonare all’uscita degli sposi come segno di buon auspicio. Le campanelle, definite “la voce degli angeli” provengo dalla Pontificia Fonderia di Campane Marinelli, la più antica del mondo,  e dalla bottega artigiana del Cavalier D’Aloise di Agnone, città delle campane.

© Riproduzione riservata
Commenti