Commenta

Crema Volley di A2, una squadra corazzata che si tinge di azzurro Rondon, Secolo e Baggi dalla Nazionale

volley-crema

L’A2 del Crema Volley ha i colori della nazionale. Sono sempre più le giocatrici pescate dalla rosa del ct Barborini. L’ultimo acquisto è la regista Giulia Rondon, 23enne, toscana, da qualche anno nel giro Azzurro (nel 2010 ha anche vinto il bronzo nel Gran Prix). La Rondon rappresenta sicuramente, per la formazione allenata dal tecnico Leo Barbieri, una risorsa di qualità assoluta. «Ho sposato la Crema Volley – ha dichiarato la palleggiatrice – perché mi ha entusiasmato il progetto che è stato prospettato dalla società e non vedo l’ora di cominciare a lavorare con la maglia violarosa. Tra l’altro tornerò in un territorio che ho imparato a conoscere e apprezzare nel 2006, ai tempi della mia prima esperienza con la maglia dell’Esperia». Il secondo della Rondon proviene dalla linea verde del Crema ed è Cecila Nicolini, 17enne originaria di Codogno (LO), 179 cm di statura.

Ma non è finita qui: il club del presidente Claudio Cogorno ha messo a segno un secondo colpo, la 24enne centrale Francesca Devetag. Da quattro stagioni stabilmente nella massima serie, la giovane goriziana ha accettato di scendere di categoria convinta dalla proposta della IcosCla. «Nuova maglia, nuova avventura ha confermato Francesca con entusiasmo -. E’ con grande soddisfazione che ho accolto la possibilità offertami dalla Crema Volley. Sono contenta che la società mi abbia voluto dare fiducia, e spero di poterla ripagare dando il meglio di me e formando un bel gruppo con le mie future compagne di squadra».

Altre operazioni importanti sono state, però, condotte dal DS Fabio Riboli dall’inizio della stagione di mercato. La Icos Crema si è assicurata le prestazioni di quella che, senza dubbio, è una delle giocatrici più titolate ed esperte nel panorama pallavolistico italiano: la schiacciatrice Manuela Secolo. La 34enne trevigiana vanta un palmares invidiabile, sia in campo internazionale che nell’attività di club. Con la maglia azzurra ha totalizzato 76 presenze e ha messo in bacheca soprattutto due ori ai Campionati Europei (2007 e 2009) e un oro nella Coppa del Mondo (2007). Nelle 9 stagioni in cui ha giocato in A1 (una delle quali in Grecia) ha invece collezionato due scudetti, due Coppe Italia, una Supercoppa Italiana, una Coppa Cev e due Champions League. «Ho abbracciato il progetto della società perché è ambizioso e stimolante – ha detto Manuela – e le mosse di mercato che finora sono state messe a segno credo siano una dimostrazione della solidità e della serietà della Crema Volley. Inoltre mi piace l’idea di affrontare ancora la A2: per me è un’avventura nuova, dato che negli ultimi 8 anni ho sempre giocato nella massima serie, e sono convinta che il livello si sia notevolmente alzato. Sarà senza dubbio difficile, ma sono pronta a dare il 100%».

Accordo siglato anche con la schiacciatrice Laura Baggi, atleta della rappresentativa Juniores. «So che la squadra sarà competitiva e che punterà in alto – ha scritto dal Brasile, dove si trovava per un triangolare internazionale -, ma proprio per questo motivo sono onorata di poterne far parte. Per me è un’opportunità importante, e spero di ripagare al meglio la fiducia che mi è stata dimostrata». Laura, reduce nella passata stagione da un’esperienza in A2 con il Club Italia e da una medaglia d’oro conquistata all’Europeo di categoria nel 2010, è quindi pronta a giocarsi le proprie chances a Crema. Il tecnico Leonardo Barbieri avrà quindi a disposizione un’attaccante di posto 4 che ben conosce, e sul cui talento ed entusiasmo è disposto a scommettere.

Dalla linea verde, oltre alla Nicolini, anche il libero Elena Portalupi. Confermata Elisa Togut, nonostante – nella passata stagione – un infortunio abbia rallentato il suo rientro sul campo da gioco

© Riproduzione riservata
Commenti