Commenta

Dispositivo antiautovelox in auto: sequestro e sanzione in autostrada

stradale

Il Cobra è un dispositivo che segnala in anticipo la presenza di strumentazioni per il rilevamento della velocità. In Italia è però illegale, il suo funzionamento non è perfetto e non è di grandissima utilità considerato che le postazioni fisse sono segnalate sul sito della polizia e quelle mobili da cartelli e dalla visibile presenza fisica degli uomini in divisa. Questa apparecchiatura è stata scoperta sul cruscotto di un’auto di grossa cilindrata nel tardo pomeriggio di venerdì da una pattuglia della polizia stradale di Pizzighettone, in autostrada. Inevitabili il sequestro e una sanzione di oltre 700 euro per il conducente, di origine romena. Alla quale si aggiunge l’inutile acquisto del Cobra (nella foto quello sequestrato), reperibile su internet, dal prezzo superiore ai 300 euro.

L’automobile in questione ha superato, entro i limiti, la polizia all’altezza della Tamoil sull’A21 (chilometro 195). Gli agenti si sono però insospettiti alla vista del dispositivo sul cruscotto. Hanno fermato il conducente e hanno constatato la presenza del Cobra, che lavora sulle onde elettromagnetiche emesse dai dispositivi di controllo della velocità, come gli autovelox. Inutile, comunque, nel caso dei telelaser, perché entra in funzione, suonando, quando ormai è troppo tardi.

Arrivano, dopo questo tipo di intervento, anche le parole del comandante provinciale della polstrada, Federica Deledda: “Ci pensino bene gli utenti, non solo per il risvolto economico legato alla sanzione. La polizia stradale non fa controlli contro l’eccesso di velocità con intento vessatorio. Lo fa a tutela degli utenti e della circolazione. Soprattutto in questo periodo, in pieno esodo estivo. Le rilevazioni hanno la massima pubblicità. Sono segnalate sul sito della polizia con aggiornamenti, con la massima trasparenza e la massima comunicazione. Non si possono chiaramente segnalare in questo modo quelli mobili, ma in tal caso ci sono i cartelli e noi non tendiamo agguati. Quando facciamo questi servizi, c’è la segnalazione sui pannelli a messaggio variabile”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti