Commenta

Calcioscommesse, via al secondo grado Corte di giustizia per società e tesserati

evidenza-calcio-fine

Il processo sportivo arriva al secondo grado per la vicenda del calcioscommesse. Domani, giovedì, comincerà dalle ore 11 la fase della corte di giustizia federale, di fronte agli appelli presentati da tesserati e società. Tutto si svolgerà all’hotel Parco dei Principi di Roma, proprio dalle cui sale (su decisione della commissione disciplinare nel primo grado di giudizio) è giunta la penalizzazione di sei punti per la Cremonese e la squalifica di cinque anni con radiazione per il portiere Marco Paoloni. Si ricorda che la società grigiorossa è pronta ad arrivare fino al Consiglio di Stato per cercare di ottenere la completa assoluzione. L’intera inchiesta è infatti cominciata proprio grazie alla denuncia di Sandro Turotti, dg della Cremo. In serie A, sei punti di penalizzazione per l’Atalanta, Palazzi ne aveva richiesti 7. Confermati tre anni e sei mesi e squalifica al capitano del club orobico Doni e cinque anni per Signori.

 

LE DECISIONI PER LE SOCIETA’ NEL PRIMO GRADO DI GIUDIZIO

SERIE A:
Atalanta – Richiesta: 7 punti di penalizzazione nel campionato 2011-12. Sentenza: 6 punti.

SERIE B:
Ascoli- Richiesta: 6 punti di penalizzazione nel campionato 2011-12 e 90mila euro di ammenda; Hellas Verona: 50mila euro di ammenda; Sassuolo: 50mila euro di ammenda. Sentenza: accolta.

LEGA PRO:
Alessandria- Richiesta: retrocessione all’ultimo posto nel campionato di competenza; Sentenza: accolta.
Benevento: 14 punti nel campionato 2011-12 e 30 mila euro di ammenda; Sentenza: 9 punti.
Cremonese- Richiesta: 9 punti nel 2011-12 e 30mila euro di ammenda; Sentenza: 6 punti e 30mila euro.
Esperia Viareggio- Richiesta: 1 punto da scontare nel 2010-11; Sentenza: accolta.
Piacenza- Richiesta: 4 punti da scontare nel 2010-11 e 50mila euro di ammenda; Sentenza: 4 punti da scontare nel 2011/12.
Portogruaro- Richiesta: 50mila euro di ammenda; Sentenza: 20mila euro.
Ravenna- Richiesta: esclusione dal campionato di competenza, assegnazione in categoria inferiore e 50mila euro di ammenda; Sentenza:accolta.
Reggiana- Richiesta: 2 punti nel 2011-12; Sentenza accolta.
Spezia: 1 punto nel 2011-12; Sentenza: accolta.
Taranto- Richiesta: 1 punto 2011-12 per responsabilitá presunta; Sentenza: accolta.
Virtus Entella- Richiesta: 4500 euro di ammenda. Sentenza: 15mila euro.

LEGA DILETTANTI:
Cus Chieti- Richiesta: 1 punto nel 2011-12 e 4500 euro di ammenda; Sentenza: accolta.
Pino di Matteo: 12 punti nel 2011-12 e 1600 euro di ammenda. Sentenza: 8 punti e 1000 euro.

 

LE DECISIONI PER I TESSERATI NEL PRIMO GRADO DI GIUDIZIO

Antonio Bellavista- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione più 3 anni e 6 mesi in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza continuazione.
Mauro Bressan- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione, più 6 mesi in continuazione; Sentenza: 3 anni e 6 mesi.
Giorgio Buffone- Richiesta: 5 anni di squalifica più preclusione più 3 anni e 6 mesi in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza continuazione.
Antonio Ciriello- Richiesta: 4 anni di inibizione; Sentenza: un anno.
Daniele Deoma- Richiesta: 1 anno e 9 mesi di squalifica; Sentenza:accolta.
Cristiano Doni- Richiesta: 3 anni e 6 mesi di squalifica; Sentenza:accolta.
Massimo Erodiani- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione più 8 anni in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza continuazione
Gianni Fabbri- Richiesta: 5 anni di inibizione, più preclusione; Sentenza:accolta.
Carlo Gervasoni- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione e 1 anno in continuazione; Sentenza: accolta.
Thomas Manfredini- Richiesta: 3 anni di squalifica; Sentenza: accolta.
MARCO PAOLONI- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione e 5 anni in continuazione; Sentenza: accolta.
Salvatore Quadrini- Richiesta: 1 anno di squalifica; Sentenza: accolta.
Leonardo Rossi- Richiesta: 3 anni di squalifica; Sentenza: un anno.
Nicola Santoni- Richiesta: 5 anni di squalifica più preclusione; Sentenza:4 anni senza preclusione.
Davide Saverino- Richiesta: 3 anni di squalifica; Sentenza: accolta.
Giuseppe Signori- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione, più 1 anno e 6 mesi in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza la continuazione.
Vincenzo Sommese- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione, più due anni in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza la continuazione.
Giorgio Veltroni- Richiesta: 5 anni di inibizione. Sentenza: 4 anni.

Nel frattempo prosegue l’inchiesta cremonese. Il procuratore della Repubblica Roberto di Martino, qualche giorno fa, si è detto “non sorpreso” dalla sentenza di primo grado della giustizia sportiva. “La procura federale ha fatto un buon lavoro, circoscritto, però, a determinate circostanze. Il contesto, in realtà, è molto più ampio”, ha affermato. Sulla Cremonese: ““In più di un’occasione, sia all’inizio che alla fine, la dirigenza ha fornito ogni collaborazione”, ha fatto sapere il procuratore. “Forse se non avesse sporto denuncia, nulla si sarebbe scoperto. D’altra parte ci sono delle regole che bisogna rispettare”. “Senza comunque voler entrare nel merito – ha continuato – la sentenza non mi ha sorpreso: il giocatore faceva pur sempre parte della squadra”. Novità investigative, comunque, potrebbero arrivare tra non molto. E sono in corso rogatorie internazionali “grazie alle quali molte cose potranno essere chiarite”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti