Commenta

Festa dell’autunno al Cambonino con il Franco Agostino Teatro Festival

Clownerie-2

È in arrivo alla Cascina Cambonino per i bambini e le famiglie una grande Festa d’Autunno ricca di divertimento e giochi per festeggiare l’inizio del nuovo anno scolastico, promossa dall’Assessorato alle Politiche Educative e della Famiglia del Comune di Cremona in collaborazione con il Franco Agostino Teatro Festival e il Settore Affari Culturali e Museali per la Cascina Cambonino.

Sabato 24 settembre, Cascina Cambonino, a partire dalle ore 16, verranno proposti momenti di intrattenimento con clown, trampolieri, acrobati, danzatori e giocolieri e   uno spettacolo itinerante che svelerà in modo coinvolgente ed emozionante la meraviglia inaspettata che si nasconde dietro la porta di casa, che fa vivere in modo inatteso gli angoli più suggestivi della cascina. Due ore di festa con 7 sipari, accompagnati da musica dal vivo e dal racconto di favole della tradizione del   teatro popolare.

“Abbiamo trovato un modo originale – dice l’Assessore Jane Alquati – per inaugurare la riapertura delle scuole e dare inizio a un nuovo anno. Ci affianca anche quest’anno un alleato prezioso come il Franco Agostino Teatro Festival, a conferma della proficua collaborazione che ormai ci unisce da alcuni anni con progetti interessanti rivolti al mondo dell’infanzia e della gioventù. Teatro della manifestazione sarà ancora la splendida cornice della Cascina Cambonino, che custodisce il patrimonio della tradizione contadina. Lo spettacolo che andrà in scena il prossimo 24 settembre, ovviamente aperto a tutta la popolazione, vuole divertire e regalare un pomeriggio di gioia e leggerezza, ma ha anche una forte valenza educativa, sottolineando il legame con il territorio”.

“Torniamo a Cremona – prosegue Gloria Angelotti, Presidente del Franco Agostino Teatro Festival – con grande gioia, portando uno spettacolo originale fatto di balli, musica, canzoni e allegria. Un pomeriggio speciale che sottolinea la nostra vicinanza alle famiglie e ai figli in un momento importante, con l’inizio di un nuovo anno dedicato ai libri, allo studio e alla crescita. Come sempre il nostro grazie va all’Assessorato alle Politiche Educative e della Famiglia che ormai da tempo appoggia e crede nelle nostre inziaitive”.

A chiusura del pomeriggio sarà possibile fare una passeggiata con cavalli e carrozze dell’Azienda Agricola Maffezzola di Cremona e, con la collaborazione degli “Amici del Cambonino”, si potrà fare merenda con pane e salame con i prodotti messi a disposizione dal Panificio Bonseri di Cremona, il Salumificio Gandolfi di Motta Baluffi e la Ditta Spagnoli di Pizzighettone.

Sulla scena saranno presentate una parata, una festa, un viaggio. Accompagnati da musica dal vivo con sax, fisarmonica, chitarra e sezioni ritmiche, si snodano sipari inaspettati e favole raccontate con le tecniche tradizionali del teatro popolare, del teatro di strada, del circo e del teatro di figura.  Lo spettacolo itinerante accompagnerà il pubblico alla scoperta di luoghi, angoli caratteristici, anfratti intimi, ridisegnati dal colore di sketch coinvolgenti ed emozionanti. La collaborazione di tre gruppi (Progetto Nur, Eden Ironique e Limen Teatro) che da anni lavorano in contesti di teatro all’aperto, conferisce allo spettacolo un ritmo brillante, variegato e sempre attento alle caratteristiche della location e alle dinamiche di coinvolgimento del pubblico in atmosfera di festa. La scoppiettante parata scorterà tutti in un sogno fatto di clownerie, trampoli, acrobatica aerea, danza, commedia dell’arte e giocoleria, svelando la meraviglia inaspettata che si nasconde dietro la porta di casa.

© Riproduzione riservata
Commenti