Commenta

L’evasore di Viareggio con contatti a Cremona: verifiche in corso

guardia_finanza_2

Un imprenditore 60enne originario del Lazio, ma con attività in Versilia e contatti e affari anche in altre province, tra cui Cremona, non l’ha passata liscia dopo che la guardia di finanza di Viareggio ha puntato i fari su di lui permettendo sequestri e una denuncia a piede libero per un’evasione fiscale da milioni di euro. Provvedimenti ai quali bisogna aggiungere i sospetti delle fiamme gialle, legati a possibili fatturazioni di comodo per coprire movimenti. I controlli della Finanza si stanno ora concentrando sui legami della ditta dell’uomo – operante nel trattamento della plastica – con aziende sparse in diverse parti d’Italia, come l’area veneta e le province di Milano, Pavia e Cremona. Nuovi scenari potrebbero emergere da queste verifiche. All’imprenditore viene contestata la mancata dichiarazione di circa tre milioni di euro di imponibile, 130mila di Irap e un milione e duecentomila di Iva. Sotto sequestro conservativo diverse proprietà dell’impresa.

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti