3 Commenti

Se la scelta dell’amministrazione è quella di non presenziare all’incontro del Comitato No Strada Sud…

Egr. Direttore, tutte le amministrazioni scelgono delle priorità.
Con un sindaco, un vicesindaco e soli nove assessori non si può essere presenti a tutte le iniziative che avvengono nella nostra effervescente cittadina. Lunedì 12 settembre 2011 la scelta di questa amministrazione è stata quella di non presenziare la conferenza stampa del “Comitato contro la strada sud”.
Erano presenti molti giornalisti in rappresentanza di quasi tutti gli organi d’informazione cremonesi. Il Comitato (composto da WWF, Italia Nostra, Legambiente, Uomo-Natura-Animali, Circolo AmbienteScienze, Comitati Ambientalisti Lombardia e Laboratorio Urbano di Civica Iniziativa) ha raccolto circa 4.000 firme di cittadini che si oppongono alla costruzione della “strada sud”.
Si trattava di una presentazione tecnica riguardante i dati del traffico forniti dal Comune elaborata volontariamente e gratuitamente da cittadini (tra cui ingegneri, urbanisti, architetti) che si sono presi la briga di motivare e spiegare con dati oggettivi perché quel progetto sia inutile, costosissimo – 15.000.000 di euro per ora – e devastante per l’ambiente.
Sindaco, vicesindaco ed assessori risultavano tutti assenti.
Dalla stampa abbiamo appreso che il Sindaco ha “dovuto” presenziare al “cocktail diffuso” offerto da un privato per l’inaugurazione di un albergo. In questi casi il primo cittadino, se lo ritiene, delega il suo vice per ascoltare le ragioni dei suoi cittadini. Purtroppo anche il vice era impegnato con un’inderogabile partecipazione allo stesso party e alle relative privatissime degustazioni e brindisi.
Ai due si è aggiunto doverosamente il consigliere con delega allo sport Ventura. Gli assessori alle 18 saranno sicuramente rimasti tutti nei loro uffici a svolgere stakanovisticamente il loro lavoro per la collettività.
Del resto anche i consiglieri comunali – che forse qualche motivo d’interesse per lo studio sulla “strada sud” avrebbero dovuto averlo – non hanno brillato per la partecipazione: presenti Schifano (IdV) e Abbate, Manfredini e Burgazzi (PD).
Qualcuno almeno, correttamente, ha mandato due righe per giustificare l’assenza (Corada, Romani e Maschi). Presente Ugo Carminati coordinatore cittadino del PdL.
Non che ci si aspettasse una rappresentanza ufficiale della Giunta: bastava un semplice delegato del Sindaco. Non c’era nemmeno questo a riprova della gran voglia di ascolto dei nostri amministratori.
Abbiamo già scritto sul nostro sito a proposito dello strano concetto di “partecipazione” in voga nella nostra amministrazione. Nonostante la disponibilità d’ascolto dell’amministrazione sia sia rivelata, al momento, pressoché nulla, non ci scoraggiamo ed alla prossima conferenza stampa inviteremo nuovamente il sindaco, magari organizzando un happy hour ed il gioco aperitivo.

LUCI Cremona

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Rinalda

    A proposito di Stakanov val forse la pena ricordare che, osannato negli anni del “socialismo reale” come simbolo ed eroe del lavoro, si scoprì, qualche anno dopo la caduta del muro e del regime sovietico, che era morto …. alcolizzato.

  • DEMOCRAZIA CONTINUA

    La definizione di democrazia, si sa, è a dir poco turbolenta: tutti la tiriamo dalla nostra parte. Ma l’ultima di Luci, associazione democratica indipendente senza fini di voto, è spettacolare:
    “lunedì 12 settembre 2011, la scelta della Giunta di Cremona è stata quella di non presenziare alla conferenza stampa del Comitato contro la strada sud. Non che ci si aspettasse una rappresentanza ufficiale della Giunta, bastava un semplice delegato del sindaco. Non c’era nemmeno questo a riprova della gran voglia di ascolto dei nostri amministratori (fosse stata una conferenza dei sostenitori della via a Protti, avrebbero fatto bene, n.d.r.).”
    A fianco della lettera di protesta la foto del pubblico: 18 persone, la metà giornalisti locali e consiglieri democratici o in procinto di diventarlo.

    Cremona 17 09 2011 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • SOLITUDINE…VERGATA A BRACCIO!

    Ah Luci! (che più romanesco de’ così…se more!): qual “abbundantiam populis et governantes civitate” credete ci fossero, in quel di Cavatigozzi, allorquando s’ebbe da decidere circa l’insediamento (mea tantum dolore!) della nuova ACCIAIERIA ARVEDI? Solo…li banchi, li banchi della scuola elementare! “ECCO, TUTTO ORMAI S’E’ COMPIUTO”. Viva l’Italia.

    by giorgino