Un commento

Ecco i finti matrimoni celebrati dalla consigliera Marussich con tanto di fascia tricolore

evidenza-copyright

Ecco le foto di due matrimoni diversi, con festa e pranzo in un ristorante poco fuori Cremona, uno d’estate e uno d’inverno.  Nel prezzo è inclusa la sceneggiata del (falso) matrimonio civile celebrato da un consigliere comunale della maggioranza che sostiene Oreste Perri. Il consigliere è Mirella Marussich, classe 1949, insegnante d’inglese, eletta nelle liste del Popolo delle Libertà. La professoressa Marussich è anche presidente della commissione per le Pari Opportunità del Comune di Cremona. Come è possibile notare il consigliere comunale ha la fascia con impresso il simbolo della Repubblica italiana e lo stemma del Comune di Cremona. Ma il matrimonio civile inscenato ormai diverse volte, non ha alcuna validità. Infatti solitamente viene celebrato qualche ora prima nei comuni degli sposi davanti a pochi intimi, per poi essere rifatto al ristorante per la gioia degli invitati. La signora Marussich tutta presa dalla parte recita perfettamente tutta la sequenza dei matrimoni veri: con i poteri conferitemi dal sindaco, vi dichiaro marito e moglie, dovrete osservare i seguenti articoli del codice civile. Per rendere credibile il tutto fa firmare anche i testimoni per l’atto di matrimonio bis, aggiungendo un predicozzo, qualche lettura esotica e anche un paio di passi della bibbia.

Il sindaco Oreste Perri questa mattina è caduto dalle nuvole leggendo la notizia su cremonaoggi.it. Ci ha dichiarato di non sapere assolutamente nulla delle attività di celebrante di matrimoni della signora Marussich. Poi, successivamente, ha dichiarato: “Ho interpellato la signora Marussich – ha detto Perri – e mi ha detto che è stata una goliardata tra amici. La mia fascia non si è mai mossa dal mio studio  e la fascia esibita nel matrimonio è di proprietà del ristorante”. Sarà, ma la goliardata della signora Marussich dura da diversi matrimoni.

Intanto il segretario provinciale del Pd Titta Magnoli ci ha inviato questa nota: “Caro direttore, anche le più funeste previsioni si stanno avverando: le istituzioni a Cremona si stanno definitivamente trasformando in un circo. Con tanto di comparsate e spettacoli da clown. Con l’indiscutibile risultato di vilipendere in un colpo solo due istituzioni: il matrimonio (qualcuno ci crede ancora) e la figura del Sindaco. Quella fascia infatti non è una misera striscia di stoffa, ma un simbolo. Ma inutile farla lunga, evidentemente non lo capiscono”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • elia

    Povera Cremona ,facciamo ridere il mondo .
    Elia Sciacca