3 Commenti

Questione agenti ai tafferugli al gazebo leghista, il sindaco: «Aspettiamo l’esito delle indagini»

Lega-5

Nulla di nuovo sulla partecipazione di agenti della polizia locale fuori servizio ai tafferugli agostani tra militanti della Lega e antagonisti. La questione è stata portata in Consiglio comunale con un’interrogazione al sindaco (in quanto ha assunto i compiti dell’assessore dimissionario Zagni) da parte dei democratici Annamaria Abbate e Alessandro Corradi. «Mi limito ad esporre i fatti accaduti perché le indagini sono ancora in corso – è stata la risposta di Perri – Dalle immagini registrate dalle telecamere risulta che due agenti fuori servizio erano presenti ai tafferugli. Ora, possiamo solo aspettare l’esito delle indagini per attribuire responsabilità ed eventuali provvedimenti».

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Alessandro

    A quando le risposte su Lavitola e Tarantini:

    «La testa d’ariete prescelta — scrive Il Fatto — nel settore delle bonifiche e del riciclaggio dei rifiuti si chiama Giuseppe Settanni, detto Pino, amico di Tarantini e re delle discariche di Puglia. Il titolare della Ecolevante, sponsor della squadra di calcio di Grottaglie, cittadina nella quale si trova la sua megadiscarica, è citato più volte nelle intercettazioni solo con il nome. Gli investigatori sono riusciti a capire chi fosse grazie all’interrogatorio di Gianpaolo Tarantini».

    Bell’affare quello di LGH/Pasquali/Perri! Usare i soldi dei cittadini cremonesi per “investire” in Puglia!

  • DELEGHE FIAB E CAGNARA

    Uscito dall’ultimo Consiglio comunale un pensiero mi conforta: per quanto la mia destra sia malmessa, reggerà immortale nei secoli, se la sinistra è questa…..una seduta prolungata fino alle 20,30 per contestare (un’ora e mezza finale!!) il divieto ai ciclisti di corso Matteotti, evidente carenza di argomenti più aguzzi, con vertici di comicità irreale, del tipo, coinvolgere (deleghe?) con umiltà la Fiab, e perché no, la bocciofila del Dopolavoro ferroviario, oppure, se si impedisce il corso, appostare vigili che multino tutti i ciclisti irrispettosi dei divieti nell’intera Cremona, mentre con l’attuale Giunta sono aumentati i furti di biciclette e gli autobus sbuffano veleni come mai facevano fino a due anni fa, quando comandavano loro!! Alla ricerca del tempo perduto, pure questa ci siam sciroppati, per corso Matteotti la destra ha compiuto una scelta politica, non tecnica: che sbrodoloni, incapaci perfino di distinguere le strutture portanti della buona amministrazione pubblica!!
    Ma non è solo inettitudine, a sinistra, è anche mancanza di memoria: perché la destra non paga i fornitori? Ci sarebbe stato da rispondere, invece che con le cifre, per fare come voi, che li pagavate con anni di ritardo per restare nel patto di stabilità.
    All’inizio Carlo Malvezzi, traduco in due parole, alla buona, aveva cominciato: io rispetto il ruolo del Consiglio, ma non fate interventi per rompere le palle, la cagnara allontana gli investitori. Cui prontamente Mauro Funerale Fanti insegnava, tu chiami cagnara il confronto, proprio due minuti dopo aver schiaffeggiato il Presidente del Consiglio Alessio Zanardi, ma sta zitto tu, che dovresti tornare tra i banchi….
    L’altro pezzo forte (ripeto convinto, prima delle sedute dovrebbero andare a ripetizione) il ruolo dei vigili in borghese nei “tafferugli” Lega/Kavarna ai Giardini in agosto: la Abbate non ha fatto altro che parlare di “tafferugli” e che i vigili di qua, i vigili di là, perché si sa, erano leghisti, e cosa ne pensa il sindaco, anche in mutande, mai dovrebbero essere dove si tafferuglia perché sono etc etc, nulla di nuovo da Carlo Marx e Che Guevara in poi, la sinistra può, la destra non deve, fin che uno stupito Roberto Borsella si alza e chiede: compagna Abbate, non ci hai ancora detto chi va a metter la merda sui tavoli degli altri !!

    Cremona 11 10 2011 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • SOLO LA VERITA’

    Ricordo brevemente i fatti. Il sei agosto i militanti della Lega, con le autorizzazioni previste dalla legge, posano un gazebo ai giardini pubblici, per manifestare ai cittadini di non essere d’accordo sull’accoglienza riservata dal Comune ai, oggi bisogna dire: migranti.
    Un socio del Kavarna, lo ammette lui stesso, deposita un sacchetto di merda sul tavolo della Lega, segno non violento, dichiara, del proprio dissenso. Fin qui le versioni concordano. Nel successivo divergono, ci penserà la Procura, i Kavarna sostengono d’essere intervenuti in soccorso del loro compagno menato dai leghisti, i leghisti che immediatamente i Kavarna li hanno aggrediti.
    Ecco, dal bollettino ufficiale, la verità della compagna Abbate Annamaria, rivelata nella seduta del Consiglio comunale del 10:
    “Premesso che da notizie di stampa si apprende che negli scontri intercorsi tra militanti della Lega e persone (nota bene: alla Lega son militanti, al Kavarna persone, n.d.r.) che frequentano il collettivo Kavarna erano presenti agenti della Polizia Locale in borghese in qualità di militanti leghisti, non è in discussione l’esercizio dei diritti costituzionalmente previsti; per sgombrare tuttavia il campo da legittimi interrogativi è necessario fare chiarezza sul comportamento degli agenti durante la rissa poiché, seppur in borghese e al di fuori del servizio, essi restano comunque pubblici ufficiali e come tali tenuti a comportamenti nella vita sociale coerenti con il loro ruolo. Tutto ciò premesso s’interroga l’assessore competente per sapere se: non ha ritenuto di promuovere una ricostruzione dei fatti con particolare riferimento al comportamento degli agenti della polizia locale durante la rissa, non intenda riferirne al Consiglio.”
    Per il lettore non pratico di faccende di legge: tutti i consiglieri comunali, Abbate compresa, sanno perfettamente che la Procura ha aperto l’indagine e che l’assessore altro non deve che rimettersi a quella. Ma per fare cagnara, come ha ricordato in inizio seduta l’ottimo Carlo Malvezzi, vanno bene anche i sacchetti di merda !!

    Cremona 12 10 2011 http://www.flaminiocozzaglio.info