2 Commenti

La Sperlari dei 175 anni Non solo industria del Natale ma anche cioccolato e praline

EVIDENZA-SPERLARI

175 anni dalla fondazione, da quel 1836 quando Enea Sperlari aprì nel cuore della città un negozio di produzione e vendita di specialità tipiche, festeggiati non a colpi di torrone ma a colpi di cioccolato. La storica azienda cremonese Sperlari, leader nel mercato del torrone, delle caramelle e della mostarda, celebra il proprio compleanno con il lancio di una nuova serie di prodotti al cacao. Le praline, chiamate Brillanti o Gianperle, sono le due chicche pensate per l’occasione in cinque versioni differenti. La Sperlari fa parte del gruppo Leaf Italia, costituito nel 2001 proprio dall’integrazione di Sperlari Socalbe, e vale un quarto dei suoi 170 milioni di fatturato totali, ossia 40 milioni nel 2010. L’impianto cremonese è in grado di confezionare fino a sei milioni di caramelle al giorno e oltre dieci milioni tra torroni e torroncini all’anno. Una vera e propria potenza nel mercato dei prodotti di tradizioni che decide di buttarsi nel comparto del ciccolato. E non a caso: nel 2010 il mercato dei prodotti a base di cacao ha fatto registrare il miglior risultato per quanto riguarda il made in Italy alimentare, con un incremento di 4% in volume e 8,9% in valore. Le novità al cioccolato però non devono far preoccupare i consumatori più legati alla tradizione. La Sperlari non romperà col passato. La sede operativa centrale continuerà la propria attività nei prodotti da ricorrenza. Ancora torrone, dunque, con una grande novità: una bontà al gusto di cioccolato che non si manifesta più solo a Natale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Maurizio Cella

    buonasera,
    proprio per celebrare l’anniversario l’Azienda potrebbe/dovrebbe ripristinare lo storico marchio SPERLARI riaccendendo l’insegna che campeggia sullo stabilimento e che da più di un anno risulta spenta. Il fatto di mantenere spenta l’insegna che comunque per molti anni attirava l’attenzione di tutti noi Cremonesi (ed anche l’orgoglio di avere nella nostra città un marchio così importante), certo non aiuta l’immagine della Sperlari anzi pone il dubbio che ci siano problemi .
    Mi auguro quindi che per celebrare i 175 anni di storia potremo rivedere splendente nella notte cremonese la scritta SPERLARI

    Maurizio

    • Ioio33

      Mi ha anticipato il signor Maurizio!!! Anch’io che abito in zona Sperlari (da piccolo dicevo sempre che abitavo “dove c’è la Sperlari” e tutti capivano subito!) notavo, con rammarico, da molto tempo ormai, che l’insegna inconfondibile dello stabilimento rimane spenta. Mi associo al signor Maurizio con la speranza di poter rivedere accendersi la famosa, “vecchiotta”(non dimostra 175 anni!!) e rimasta nel cuore di tanti cremonesi, scritta SPERLARI!