Un commento

Linea ferroviaria Milano-Mantova: 60 minuti di ritardo Il treno fermo a lungo a Lambrate per guasto alle porte

treno

60 minuti di ritardo. Ancora disagi per i pendolari della linea Milano-Mantova. Il treno delle 17.15 in partenza dalla Stazione Centrale e diretto a Mantova ha fatto registrare un ritardo di un’ora. Il convoglio si è fermato a Lambrate per un guasto alle porte. «Alcune porte del convoglio erano guaste – spiegano da Trenord – e per le normative sulla sicurezza, in questi casi, non può esserci solo il capotreno sul mezzo, ma occorre che sia presente anche un’altra persona ad assistere la corsa. Il treno ha tardato il tempo necessario per reperire questa persona. Ci scusiamo con i pendolari per i disagi». Un ritardo che ha creato qualche disagio anche tra i viaggiatori in attesa. Alcuni cremonesi che aspettavano alla stazione di Rogoredo il convoglio con partenza da Centrale alle 17.15, infatti, spaventati dal mancato arrivo del treno e dal tardare degli annunci, sono saliti su una linea (a sua volta in ritardo di 10 minuti) diretta a Bologna, ma con fermata eccezionale a Codogno, dove hanno trovato un piccolo convoglio che li ha portati a Cremona con circa un’ora di ritardo rispetto all’arrivo previsto per il treno delle 17.15. Per quanto riguarda il treno guasto, ha rischiato di essere addirittura “superato” da quello partito alle 18.20.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • marcog

    sono un abbonato della tratta cremona-mantova, via codogno.
    quello che trenord non dice è che lo stesso convoglio (=materiale rotabile), a rotazione utilizzato da Trenord su altre tratte orarie della medesima linea, in questi giorni subisce pesanti ritardi.
    ovvero il treno è guasto, non viene fatta manutenzione e così si “spalmano” i ritardi su tutte le fasce orarie…i miei complimenti a Trenord.