Commenta

Personale comunale, mercoledì assemblee. Possibile lo sciopero

comune-evidenza

“Vedremo cosa ne pensano i dipendenti, le possibilità sono varie. Compreso lo sciopero”. Giorgio Salami, Rsu del Comune non esclude una mobilitazione forte dei dipendenti comunali nelle prossime settimane. La tensione tra dipendenti, sindacati e amministrazione resta alta e per mercoledì 9 sono in programma tre assemblee del personale a Palazzo comunale.

Oggetto del contendere, il fondo incentivi 2011, ossia i premi per i dipendenti, anche se alla base della rottura delle trattative c’è il difficile rapporto tra i sindacati (e il personale) e l’amministrazione comunale. “Fin dall’inizio del mandato – dice Salami – l’amministrazione ha snobbato le rappresentanze sindacali. Le relazioni non sono mai state buone: ci comunicano le cose dopo aver preso le divisioni e decidono senza alcun confronto. Complessivamente è una giunta che va per proprio conto”.

Sul difficile rapporto con l’assessore al Personale, Maria Vittoria Ceraso, è intervenuto oggi anche Carmelo Morabito, lui pure della Rsu del Comune, con una nota su intranet, la rete interna dell’ente.

“Mi hanno colpito i due comunicati sulla Intranet – scrive Morabito riferendosi a comunicazioni dell’ente -. Nessuna intestazione riferibile all’assessore, sembrano scritte da qualcun altro. Nella prima si dice che nel corso della trattativa del 27 giugno la Parte pubblica e i sindacati hanno raggiunto l’accordo su… condivisione e approvazione dei progetti speciali 2011”. Ma i progetti speciali, precisa Morabito, “vengono approvati dalla giunta e inseriti nel fondo annuale. Con i sindacati, l’Ente contratta unicamente i criteri di ripartizione. Ci è stato fornito soltanto l’allegato alla delibera, che comprende i titoli dei progetti, i dipendenti coinvolti e l’importo relativo. Quindi non capisco che criteri possiamo aver condiviso e approvato e non è possibile affidarci al Verbale della riunione, considerato che, a tutt’oggi, non è pervenuta copia”.

Mercoledì, dunque, le assemblee del personale, ma le premesse non sembrano indicare una riconciliazione con il Palazzo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti