Commenta

A Cremona Cattaneo incontra i pendolari e il treno delle 17.15 ritarda di 54 minuti

evidenza-ritardo

Il colmo dei pendolari. Mentre è in corso un tavolo di confronto nella sede cremonese della Regione tra i comitati dei pendolari e l’assessore Cattaneo, il treno 2659 partito da Milano Centrale in direzione Cremona fa segnare un ritardo di 54 minuti, come registrato dal sito di Trenord. Il convoglio, tra Milano e Casalpusterlengo, subisce un guasto al sistema di controllo marcia treno. Il malfunzionamento rallenta la corsa e il treno arriva nella stazione di Casalpusterlengo con 16 minuti di ritardo. Da qui a Cremona, poi, ne accumula altri 38 per dare la precedenza ad altri treni sul binario unico. I pendolari così, giungono alla stazione di Cremona intorno alle 19.10 anziché alle 18.20. «Ci scusiamo con i pendolari per il disagio», dicono da Trenord. Il treno successivo, il 2661 delle 18.20, invece, è da bollino giallo: ritardo di 12 minuti.
L’ennesimo disservizio che arriva dopo la notizia di altri tagli a carico del trasporto pubblico locale, come annunciato dalla giunta regionale che ha da pochi giorni varato i provvedimenti per la finanziaria e la manovra di bilancio 2012.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti