Commenta

Festa del Torrone, iniziato il countdown Primo evento, Cena di gala in Comune

torrone

(nella foto da sinistra Manfredini, Savino, De Bona, Pelliciardi, Cappelli, Rivoltini)

Allestimento del palco in piazza del Comune

Il conto alla rovescia è iniziato. Le casette di legno nelle vie del centro sono tutte in piedi, i palchi già posizionati. Le luci di Natale del Palazzo del Comune verranno accese stasera (giovedì 17) in occasione dell’evento anteprima, la cena di Gala. Tutte le altre illumineranno la città a partire da venerdì 18 alle ore 18. Cremona è pronta anche quest’anno ad ospitare la Festa del Torrone, una tre giorni di tradizione culinaria e di eventi collaterali all’insegna del tema del viaggio.
«La Festa del Torrone – ha detto Irene Nicoletta De Bona, assessore alla Cultura del Comune di Cremona, nel corso della conferenza stampa – risponde a due necessità: la valorizzazione delle nostre eccellenze e il proseguimento del progetto riguardante il marketing del logo di Cremona. I prodotti De.co. (denominazione comunale, ndr) sono in tutto sei (marubini, torrone, mostarda, torta bertulina, torta turunina, salsiccia), ma in commercio ce ne solo soltanto due. Ci piacerebbe arrivare a preparare un paniere di prodotti De.Co., tutti incartati con logo Cremona».
«Ospitiamo volentieri le “scorte” di torrone degli espositori – ha proseguito la dott.ssa Cappelli della Camera di Commercio – Auguriamo a tutti buon lavoro». Barbara Manfredini del servizio di promozione turistica della Provincia ha sottolineato: «Questo format pubblico privato sta funzionando bene – ha dichiarato – La Festa del Torrone è un’occasione per far conoscere le peculiarità non solo gastronomiche, ma artistiche. Prenotazioni per questi giorni sono arrivate da gruppi e da singoli che prendono come scusa la manifestazione per visitare il nostro territorio. Gli alberghi sono tutti pieni e i ristoranti hanno prenotazioni fino al triplo turno a sera». Entusiasmo è stato espresso anche da Massimo Rivoltini, Amministratore Rivoltini Alimentare Dolciaria e da Nicoletta Savino, Marketing Manager Walcor.

Confermati gli eventi già annunciati a settembre con alcune novità in cartellone: la premiazione della rubrica del Tg2 “Sì viaggiare” con la presenza a Palazzo Cittanova (venerdì 18 alle ore 20.30) della conduttrice Silvia Vaccarezza e la mostra a Palazzo Trecchi delle sculture lignee di Paolo Perotti dal titolo “Gente del Po”. Tra gli altri appuntamenti, la grande attesa serata dedicata a Mario Soldati e al suo reportage televisivo “Viaggio nella Valle del Po” realizzato nel 1952 e la presenza della storica motonave Stradivari attraccata nei pressi di via Lungo Po Europa a metà tra via del Sale e Largo Marinai. In piazza del Comune, immancabile la celebrazione storica del matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti e l’esposizione della scultura di torrone realizzata da Sperlari, quest’anno un grande mappamondo del diametro di 2 metri e mezzo. Eventi anche in piazza della Pace, a palazzo Trecchi, Spazio Comune, Filo, Palazzo Cittanova, Galleria XXV Aprile e in alcuni hotel. In Piazza Roma, il Ristotorrone dell’Ascom con un menù completo di piatti tipici cremonesi.
Un appuntamento che coinvolge anche Milano con la locomotiva a vapore in partenza sabato 19 da Milano Centrale e l’alta cucina al Torrone con la presenza dello chef Mattia Poggi coinvolto in incontri-degustazioni su dolci a base di torrone.

«Abbiamo allargato gli spazi espositivi – ha concluso Stefano Pelliciardi, Rappresentante SGP eventi – Centinaia di stand sono distribuiti non solo in piazza Stradivari, ma occupano anche Corso Cavour e via Gramsci. Per la prima volta partecipa Condorelli, il famoso produttore siciliano. Numerosissime le testate nazionali attese in questi tre giorni. Tutto ciò a conferma del fatto che la Festa del Torrone sta diventando sempre più un evento rilevante per l’intero paese».

© Riproduzione riservata
Commenti