Commenta

Inaugurata la nuova centrale operativa della polizia locale

Nuova Centrale Operativa

Con un rinnovato intervento in termini di tecnologia di supporto per il migliore controllo della città, è stata inaugurata oggi la nuova Centrale Operativa della Polizia Municipale di Cremona in Piazza della Libertà. Presenti, oltre a numerose autorità tra cui il questore Antonio Bufano, il comandante provinciale dei carabinieri Michele Arcangelo Cozzolino, il comandante provinciale della guardia di finanza Alfonso Ghiraldini e il comandante provinciale dei vigili del fuoco Roberto Toldo, monsignor Ruggero Zucchelli, il Sindaco di Cremona Oreste Perri, il Prefetto Tancredi Bruno di Clarafond, il Direttore Generale di Aemcom, Gerardo Paloschi. Quella completamente operativa da qualche giorno con le nuove dotazioni è una sede rinnovata che, grazie all’adozione di tecnologie avanzate – fornite da Aemcom – contribuirà alla gestione e al miglioramento della sorveglianza dei punti strategici della città ed ad una maggiore efficienza nella gestione degli interventi della Polizia.

Un elemento interessante è la sala di controllo: la nuova centrale governa in modo diretto e semplice la rete di oltre 30 telecamere che, dal 2002 in avanti, sono state installate nella città di Cremona e collegate alle azioni di videosorveglianza della Polizia Municipale. Le videocamere osservano 24 ore su 24 le aree di piazza della Libertà, il piazzale ex Tramvie, piazza Risorgimento, piazza Cadorna, piazza Stradivari, la Galleria 25 Aprile e i giardini di piazza Roma. Un sistema questo che favorisce il monitoraggio e l’intervento tempestivo delle autorità di Polizia Locale, Polizia di Stato e Carabinieri, tutti collegati direttamente dal circuito di trasmissioni delle immagini digitali.

Il Sindaco Oreste Perri ha sottolineato: “Il tema della sicurezza è molto sentito dai nostri cittadini ed elemento di lavoro di ogni amministrazione attenta. Con questo rinnovo della Centrale ed apparecchiature di controllo, Cremona si assicura una più ampia copertura nel miglior governo di aree di particolare attenzione e transito della città. E’ sempre motivo di orgoglio vedere realizzati investimenti mirati ed intelligenti a favore delle forze che operano tutti i giorni per la tutela e sicurezza dei cittadini. Naturalmente la tecnologia non sostituisce ma integra il lavoro estremamente qualificato – e che porta risultati progressivamente sempre più positivi – del nostro corpo di Polizia al quale rinnovo la mia stima e ringraziamento”.

Fabio Germanà Ballarino, Comandante della Polizia Municipale di Cremona, ha aggiunto: “L’ottimizzazione delle attività di sorveglianza si tradurrà in una migliore qualità del lavoro di controllo del territorio. La nuova configurazione della Centrale Operativa annovera una dotazione avanzata in termini di hardware e software per il controllo di alcune aree della città: un contributo determinante e una aiuto concreto a tutto il personale di polizia, che permette una maggiore efficienza e, confidiamo, efficacia negli interventi di competenza. Un ringraziamento particolare va alla società Aemcom, che si dimostra sempre un partner flessibile e professionale”.

Anche Gerardo Paloschi, Direttore Generale di Aemcom ha voluto sottolineare come: “L’innovazione porta valore per la nostra vita quotidiana e, come dimostrato in tutto il mondo ed anche in questo intervento mirato, può costituire un valido ausilio anche alle azioni connesse alla sicurezza: la rete a fibra ottica anche in questo senso è uno strumento duttile e abilitante senza del quale la trasmissione delle immagini sarebbe non affidabile”.

LA REALIZZAZIONE

La realizzazione  di una nuova centrale operativa al Comando della Polizia Locale per la gestione del sistema di video-sorveglianza condiviso con le Forze dell’Ordine è stata possibile grazie ad una sinergia tra il Comune di Cremona e la Prefettura attraverso un finanziamento di euro 712.000,00 del Ministero dell’Interno riservato ai Comuni per la realizzazione, nell’ambito dei patti per la sicurezza, di progetti di investimento in tecnologie di videosorveglianza, di misure di operatività integrata tra sale operative delle forze di polizia e della polizia locale, di potenziamento delle dotazioni tecnico-logistiche ed interventi strutturali sugli immobili adibiti a presidi delle forze di polizia. Sono stati riqualificati una porzione dei bassi fabbricati ormai inutilizzati.

Le principali opere realizzate sono: demolizione di un fabbricato esistente ad un piano fuori terra ormai fatiscente; realizzazione di un nuovo edificio a due piani fuori terra di cui il piano terra destinato a nove autorimesse e il primo piano a nuova centrale operativa, con locali di servizio accessori; sistemazione del cortile e realizzazione nuova linea fognaria.

Questo intervento rende più efficace l’operatività tra le sale operative delle Forze di Polizia e la Polizia Locale, permette una maggior incisività dell’attività di Polizia che contribuirà a migliorare la qualità di vita con particolare riferimento al risanamento delle aree degradate, al miglioramento della viabilità, all’assistenza delle persone che versano in condizioni di disagio.

La nuova Centrale Operativa del Comando di Polizia Locale coordina tutte le segnalazioni che necessitano di pronto intervento (soccorso e ausilio ai cittadini), monitoraggio degli atti di microcriminalità (scippi o furti di veicoli, molestie a persone), rilievo e soccorso stradale per incidenti stradali, segnaletica irregolare, mancante, danneggiata, guasti semaforici o guasti alla sede stradale, inquinamento dell’aria, dell’acqua, del suolo ed acustico, incendi, crolli, allagamenti e calamità naturali.

FOTOGALLERY


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti