Commenta

Aperto il bando per la borsa di studio a Paola D’Avella a favore di studentesse universitarie

studenti

E’ aperto il bando per il conferimento di una borsa di studio di 2.500,00 Euro intitolata a Paola D’Avella a favore di studentesse universitarie di lauree magistrali e iscritte agli anni successivi al primo del corso di laurea in medicina e chirurgia che svolgano opere di volontariato o impegno socialmente utile. Le candidate devono risiedere a Cremona e provincia, trovarsi in precarie condizioni economiche, così che le si possa aiutare nella prosecuzione degli studi. Le aspiranti dovranno aver superato la metà degli esami previsti dal piano degli studi nel rispettivo anno di corso, con votazione complessiva media non inferiore ai 27/30. Il limite ISSEE per potere partecipare al bando è di 25.000,00 Euro. La domanda va presentata al Comune di Cremona entro il 15 dicembre 2011 (per maggiori informazioni si vedano tutti i dettagli sul sito www.comune.cremona.it).
La famiglia D’Avella (Marisa, Michele e Antonio, madre, padre e fratello) ha istituito tramite l’Amministrazione comunale questa borsa di studio annuale, giunta alla sesta edizione, dedicata a Paola, studentessa universitaria tragicamente scomparsa in un incidente d’auto alla vigilia della laurea in lingue e letterature straniere. Per espresso desiderio della signora Marisa Bellini D’Avella, la cui figlia era molto aperta ed interessata a manifestazioni di volontariato e disponibilità sociale, la partecipazione delle aspiranti a opere di volontariato o comunque di impegno socialmente utile costituisce requisito ai fini dell’ammissibilità delle domande di partecipazione. Tale richiesta è derivata dal particolare legame che univa la figlia alla madre proprio in questo campo di intereresse. La cerimonia di consegna del premio si terrà nel maggio 2012.

© Riproduzione riservata
Commenti