Commenta

Delitto di via Capra Nessun segno sul Suv, attesa la decisione del gip

pelucchi

– Nella foto, il Suv di Pelucchi

 

Nessun segno evidente pare esserci sul Suv nero sequestrato ad Angelo Pelucchi, il 72enne che sabato scorso a Cremona, in via Capra, ha investito e ucciso Guido Gremmi, 76 anni, per poi fuggire. Ci sono però le testimonianze. Nel carcere di Canton Mombello, dopo essersi costituito ai carabinieri di Brescia, braccato dalla polizia cremonese, ha incontrato nuovamente i suoi legali ieri mattina. Questa al sua versione:  il litigio per il posto auto occupato, gli spintoni, e poi quel piede premuto sull’acceleratore che è costata la vita a una persona. «Non volevo investirlo  – ha detto ancora Pelucchi – Ho visto qualcosa nello specchietto ma non ho capito bene, non pensavo fosse morto». Domani (mercoledì) l’interrogatorio del gip di Brescia, che deciderà sulla convalida dell’arresto. Il passo successivo (mentre sempre domani dovrebbe esserci l’autopsia sul corpo): la trasmissione degli atti a Cremona.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti